Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:PONTEDERA13°26°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 21 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Azovstal, il ministero della Difesa russo rilascia il video della resa degli ultimi soldati

Attualità venerdì 21 agosto 2020 ore 10:47

Pochi iscritti, scuola infanzia paritaria non apre

Coronavirus, pochi bambini iscritti: quest’anno la scuola d’infanzia paritaria San Giuseppe di Pontedera sospende le attività



PONTEDERA — Nonostante gli spazi siano pronti e i protocolli di sicurezza pienamente attivi, quest’anno la scuola d’infanzia paritaria San Giuseppe non ripartirà. Lo storico istituto paritario di Pontedera, gestito fino al 2007 dalle suore Figlie della Carità e oggi portato avanti dalla cooperativa SPES, aprirà in maniera regolare solo il nido, le cui graduatorie sono già pubblicate. Per i bambini dai tre anni in su, il servizio per questo 2020/2021 sarà sospeso. Il perché? Pochissime iscrizioni causate dalle incertezze, soprattutto economiche, che aleggiano su quest’anno scolastico legate alla pandemia da Covid-19 e dalle nuove difficoltà che tante famiglie hanno dovuto affrontare.

“La scuola ha già attivato tutti i protocolli di sicurezza - spiega la presidente della cooperativa SPES, Stefania Lupetti - tutti sperimentati con successo durante i centri estivi, anche grazie ai nostri spazi esterni e alla capacità delle maestre di insegnare ai bambini le norme di igiene durante le attività ludiche. Ma purtroppo non abbiamo i numeri per ripartire ed è la prima volta che accade. Questa crisi ha limitato profondamente la facoltà di scelta di molte famiglie che volevano iscrivere i bambini a una scuola paritaria, ma purtroppo per molti non è stato possibile. Il clima di incertezza generato dalla pandemia ha spinto molti a fare altre scelte, in tanti lasceranno i bimbi a casa con i nonni”.

A complicare le cose anche l’aumento dei costi di funzionamento della struttura, “a partire da quelli inevitabili di pulizia e sanificazione e poi quelli del personale aggiuntivo che avremmo dovuto assumere. Purtroppo non abbiamo ricevuto aiuti sufficienti e la sospensione per quest’anno è stata inevitabile”

La scuola ha una sola sezione dove lavorano due educatrici, che verranno trasferite in altri servizi gestiti dalla cooperativa. Intanto questa estate il centro estivo della San Giuseppe ha lavorato a pieno ritmo: “E’ stata una bellissima esperienza, che continueremo per tutto il mese di agosto”.

E infine una proposta all’amministrazione: “Sappiamo che le difficoltà sono enormi - aggiunge la presidente Lupetti - ma noi restiamo comunque a disposizione del territorio per partecipare ad una eventuale, futura, riorganizzazione delle attività educative mettendo a disposizione la professionalità e l’esperienza del nostro personale”


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto a Peccioli, nella strada che costeggia il lago della Piappina. Richiesto l'intervento anche dell'elisoccorso Pegaso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Cultura

Cronaca