Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:18 METEO:PONTEDERA18°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 21 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Italia-Galles: la giornalista Rai del Tg1 travolta dall'entusiasmo dei tifosi

Attualità venerdì 20 novembre 2020 ore 18:16

Rifiuti Covid lasciati per ore sul marciapiede

La scatola bianca contiene i rifiuti di persone positive al coronavirus
La scatola bianca contiene i rifiuti di persone positive al coronavirus

Una cittadina ci ha segnalato la scatola con i rifiuti speciali abbandonata lungo la strada. Ma la procedura prevede tutt'altro tipo di ritiro



PONTEDERA — I rifiuti delle persone positive al coronavirus sono considerati rifiuti speciali, per questo motivo, stante la positività di una persona i rifiuti da lei prodotti non sono più differenziabili. La procedura Geofor prevede che l'azienda fornisca alle utenze dove ci sono positivi delle scatole nelle quali stoccare i rifiuti.

Queste scatole tuttavia non possono essere lasciate sul marciapiede come si fa con i mastelli del porta a porta, ma devono essere ritirate su appuntamento da addetti Geofor.

Una cittadina ci ha inviato delle foto di via Vittorio Veneto a Pontedera. Accanto ai mastelli c'è anche una delle scatole di rifiuti Covid. La donna ha spiegato che è passata al mattino dal marciapiede e la scatola era lì. Stessa cosa alle 18, quando ci ha inviato la foto.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tre i Comuni attorno a Pontedera in cui, nelle ultime 24 ore, la Ausl Toscana nord ovest ha accertato nuove positività al virus
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Francesca Viscariello

Venerdì 18 Giugno 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS