Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:30 METEO:PONTEDERA16°21°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 29 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Giornalista nella furia dell'uragano Ian: si aggrappa a un cartello per non volare via

Attualità martedì 12 luglio 2022 ore 17:30

"Scioperi in Geofor, i sindaci sono contrari"

Alcuni primi cittadini tornano a scrivere sulla doppia giornata di protesta prevista per il 13 e 14 Luglio: "Non condividiamo né i motivi, né i tempi"



PONTEDERA — Dopo una prima lettera indirizzata a Usb e Cobas, 17 sindaci su 19 di quelli che avevano già messo la firma sul precedente appello hanno preso nuovamente posizione. E l'argomento è sempre lo stesso: le due giornate di sciopero previste per domani e dopodomani, 13 e 14 Luglio.

"A seguito di quanto emerso negli incontri presso la Prefettura di Pisa sono confermate le due giornate consecutive di sciopero indette da alcune sigle sindacali - hanno scritto - i sindaci esprimono la loro contrarietà allo sciopero stesso, non condividendone né i motivi, né i tempi".

"Per mercoledì 13 e giovedì 14 Luglio sono quindi previsti disservizi nelle diverse attività svolte da Geofor. Anche gli sportelli a disposizione del pubblico e i centri di raccolta potranno risultare chiusi - hanno continuato - saranno garantiti solo i servizi pubblici essenziali, come la raccolta dei rifiuti presso i mercati ambulanti e non, gli ospedali e le caserme".

"In vista dello sciopero, Geofor consiglia comunque di esporre i rifiuti della raccolta porta a porta secondo il calendario previsto, tenuto conto che non è possibile prevedere il tasso di adesione allo sciopero - hanno concluso - se la raccolta non venisse effettuata e non essendo possibile prevedere eventuali recuperi, visto che i giorni di sciopero sono due e consecutivi, gli utenti sono pregati di riprendere il contenitore ed esporlo nel passaggio successivo previsto dal calendario".

Questi i sindaci firmatari della seconda lettera: Arianna Buti (Buti), Arianna Cecchini (Capannoli), Cristiano Alderigi (Calcinaia), Dario Carmassi (Bientina), Francesca Brogi (Ponsacco), Gabriele Toti (Castelfranco di Sotto), Giovanni Capecchi (Montopoli), Giulia Deidda (Santa Croce sull’Arno), Marco Gherardini (Palaia), Massimiliano Angori (Vecchiano), Massimiliano Ghimenti (Calci), Matteo Ferrucci (Vicopisano), Matteo Franconi (Pontedera), Michelangelo Betti (Cascina), Mirko Terreni (Casciana Terme Lari), Simone Giglioli (San Miniato) e Ilaria Parrella (Santa Maria a Monte).

I due mancanti, ovvero Michele Conti di Pisa e Giacomo Tarrini di Chianni, non hanno comunque fatto marcia indietro. Al contrario, hanno indirizzato comunicazioni specifiche per il proprio Comune, senza per questo non condividere la posizione degli altri.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono due bambini di 10 anni gli aggressori che hanno schiaffeggiato e minacciato due coetanei. Allertato il Tribunale dei minorenni di Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

Attualità

Attualità