QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14°19° 
Domani 13°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 26 maggio 2019

Politica mercoledì 06 febbraio 2019 ore 15:00

"Pontedera SiCura fa solo polemiche strumentali"

Il Partito democratico pontederese replica a Pontedera SiCura e spiega come funziona l'utilizzo degli spazi pubblici per le primarie



PONTEDERA — Pontedera SiCura ha avanzato dubbi sulla liceità dell'utilizzo, da parte del centrosinistra, degli spazi pubblici in occasione delle primarie, sottolineando le spese per le utenze di acqua, luce e gas negli immobili interessati ("Chi paga per le primarie del centrosinistra?").

La replica del Partito democratico di Pontedera, che riportiamo di seguito, non si è fatta attendere.

"Pontedera SiCura, la formazione di destra formata da Fratelli d’Italia, Casapound e Forza Nuova, s’interroga sui costi e la regolarità dell’utilizzo di spazi pubblici per l’organizzazione delle Primarie del Centrosinistra. Per quanto la polemica sia di tutta evidenza strumentale, non ci sottraiamo. L’utilizzo di spazi pubblici per lo svolgimento di iniziative pubbliche, di carattere politico e culturale, è disciplinato per tutte le organizzazioni che intendano usufruirne.

Nello specifico il PD, per conto della COALIZIONE di centrosinistra, ha prima verificato la disponibilità e quindi inoltrato regolare richiesta all’Ente o ai soggetti che ne hanno in concessione l’uso da parte dell’Amministrazione Comunale per l’utilizzo nella giornata del 3 febbraio.

È bene chiarire che il materiale utilizzato e il personale impiegato sia per l’organizzazione che per lo svolgimento della consultazione è stato messo a disposizione volontariamente dalle forze politiche di centrosinistra. I costi (per le schede, la cancelleria, i moduli della privacy ecc.) sono stati interamente sostenute dai partiti e dalle liste di centrosinistra. I locali pubblici utilizzati sono stati ripuliti dai volontari del seggio e lasciati nelle condizioni in cui sono stati trovati. Di quali costi si sta parlando?

In tutta onestà ci pare una polemica davvero sterile. L'utilizzo è consentito a tutte le forze politiche, come per lo svolgimento dei banchetti e dei gazebo in piazza. Ciò vale per il Pd, per il centrosinistra e per quanti ne vogliano fare richiesta. Ci pareva che anche Pontedera SiCura volesse organizzare le primarie. Bene, nel caso gli altri alleati di destra gliele concedano, avrà modo di riscontrare quanto descritto. Forse varrebbe la pena le facesse solo per il gusto di verificare la parità di trattamento.

D’altra parte ci pare anche del tutto logico che gli spazi pubblici vengano messi a disposizione della partecipazione, per lo svolgimento del confronto, per l’esercizio della democrazia. Non è così dai tempi dei greci?

Non è la prima volta che la destra pontederese minaccia ricorsi: questa legislatura si aprì nel 2014 con il ricorso di Fratelli d’Italia per irregolarità nell’assegnazione dei seggi in consiglio comunale, gridando a brogli e irregolarità. L’istanza fu ovviamente respinta con condanna ad Arcenni &c. a pagare le spese legali al Comune e al PD. Non ultimo il ricorso respinto proprio sulla regolamentazione prevista e disciplinata dal Comune in tema di occupazione del suolo pubblico. Evidentemente queste lezioni non sono servite".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Attualità

Attualità

Cronaca