QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 8° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 05 dicembre 2019

Politica mercoledì 17 aprile 2019 ore 20:52

"Soldi spesi male" "No impiegati per la sicurezza"

Il mezzo pluriuso del Comune

Il M5s accusa il Comune di spreco di denaro pubblico per l'acquisto di un mezzo multiservizi della protezione civile. La replica dell'amministrazione



PONTEDERA — "L’ennesimo spreco di denaro pubblico del quale siamo venuti a conoscenza è davvero l’emblema di una gestione della cosa pubblica a dir poco disdicevole", è l'attacco dei consiglieri comunali del M5s Fabiola Toncelli e Andrea Paolucci.

Il riferimento è all’acquisto di un veicolo multiservizi usato, un Mercedes “Unimog U500”, al costo di 97.600 euro nel dicembre 2017.

"Nelle motivazioni della determina ( visibile nella gallery fotografica ) - spiega il M5s - si afferma che “esiste la necessità di dotare il secondo settore di detto mezzo…per far fronte ai servizi manutentivi stradali ordinari, sia alle criticità metereologiche in particolar modo per neve e ghiaccio”. 

"Il Comune di Pontedera ha già in dotazione due pale spalaneve, quattro spargisale, un fuoristrada e numerosi altri mezzi in dotazione alla protezione civile e per questo - aggiungono Toncelli e Paolucci - avremmo ritenuto che i soldi derivanti dalla riscossione delle multe potessero essere utilizzati in maniera più utile e proficua".

"La cosa allucinante è che questo mezzo Mercedes, a Pontedera non è mai arrivato, né presso il secondo settore, né altrove. Stiamo parlando di un veicolo pagato quasi cento mila euro nel dicembre del 2017, talmente utile per le sue funzioni in caso di neve e ghiaccio che si è intelligentemente pensato di lasciarlo parcheggiato a Trento (dove è stato portato per essere allestito) per tutto l’inverno del 2017, quello del 2018 e anche del 2019", rivelano i due consiglieri.

"Nella primavera di quest’anno, dopo un letargo durato un’infinità di stagioni, qualcuno si è risvegliato e si è risolto a fare la gita fuori porta in Trentino finalizzata a recuperare il mezzo prima che diventasse definitivamente obsoleto. Ironia della sorte, accade l’imponderabile e il Comune diventa protagonista di una vicenda in tutti i sensi letteralmente fantozziana: si compie una disattenzione e il veicolo si arresta in autostrada e tuttora si trova ricoverato in un’officina fuori Pontedera con danni per diverse migliaia di euro".

"Questo increscioso e grave episodio la dice lunga su come vengono amministrati i soldi dei contribuenti", concludono Toncelli e Paolucci.

Pronta la replica dell'Amministrazione Comunale di Pontedera:
"Il mezzo di cui parla Fabiola Toncelli è fisicamente presente nei magazzini comunali dagli inizi dicembre 2018 salvo le uscite dedicate alla revisione ed ai collaudi", spiega il Comune.
"Le operazioni di allestimento, omologazione e collaudo come previsto dalla legge sono avvenute tra il Marzo ed il Dicembre del 2018
Occorre prima di tutto specificare che il mezzo di cui si tratta è un camion pluriuso per funzioni varie anche legate alla protezione civile (per neve, gelo, da idrovora a seconda delle attrezzature connesse con cui può esser utilizzato, da gru, trasporto ecc.). La polifunzionalità del mezzo è stata resa possibile a seguito dell'allestimento (e dei relativi collaudi) dei moduli necessari avvenuti appunto tra il Marzo ed il Dicembre 2018".
"Dalla data dell'acquisto (29/12/2017) per le motivazioni sopra riportate il mezzo non poteva subito esser condotto nei magazzini comunali ma doveva essere allestito sia in fase di pre/collaudo che nella fase finale di collaudo", spiega ancora il Comune, ricostruendo i passaggi che si sono resi necessari per l'utilizzazione del mezzo con le caratteristiche di pluriuso:

  • acquisto Dicembre 2017 autocarro U500 dotato di gru,cassone ribaltabile,PdO (presa di forza) meccanica anteriore,PdO (presa di forza) idraulica semplice e doppio effetto anteriore posteriore, laterale all'autocarro,treno gomme e catene da neve
  • acquisto lama Spargisale +omologa a Trento:Marzo 2018
    Acquisto di lama neve e spargisale con relativa omologazione applicazione pompa idrovora (Varisco J300) anteriore con omologazione su strada in base alle indicazioni della MTTC
    interventi applicativi al veicolo (attacchi sollevatore idraulico anteriore, contropiastre CE)
    Manutenzione del Cassone Cabina
  • Agosto/Settembre 2018
    Acquisto definitivo di sollevatore idraulico omologato a libretto su strada applicato su attacchi piastra anteriore per attacco/sgancio rapido e movimentazione in strada idrovora Varisco J300;
    Collaudo completo Veicolo/ attrezzature operative su strada (lama, spargisale, idrovora, sollevatore) completo di attacco per applicazione frontale su strada di altre attrezzature (secondo le sagome ed i pesi di omologazione trascritti al libretto di circolazione.)
  • Settembre 2018: allestimento completamento operativo : Determinazione n. 242/2018 del 27/09/2018 (sollevatore anteriore al posto della contropiastra su idrovora Varisco vista la flessibilità e la possibilità di omologazione su strada.collaudo macchina
  • Inizi Dicembre 2018: presso azienda Varisco SPA (PD) prova idraulica operativa dell'idrovora Varisco J300 su vasca di collaudo e controllo con accoppiamento alla presa di forza meccanica dell'autocarro Unimog U500
  • a partire da metà Dicembre 2018: mezzo presso i magazzini comunali a disposizione delle funzioni a cui è potenzialmente preposto.

"Fabiola Toncelli da cittadina di Pontedera dovrebbe essere rassicurata per il fatto che il comune dove risiede si è dotato, con un importante sforzo economico, di un mezzo capace di rispondere in modo efficace ed efficiente alle eventuali criticità legate alla sicurezza idrogeologica del territorio che non sarebbe altrettanto possibile con i mezzi attualmente in dotazione alla protezione civile", dice ancora Palazzo Stefanelli.
"Da consigliera comunale Toncelli avrebbe potuto ricevere ogni informazione tecnica utile a fugare i suoi dubbi sulle tempistiche e sull'utilità dell'investimento effettuato in favore della sicurezza della città di cui è amministratrice.
Da candidata sindaca Fabiola Toncelli farebbe invero maggior servizio alla comunità a cui chiede fiducia se avesse l'onestà di riconoscere che il mezzo di cui parla per far propaganda elettorale è invece un moderno ed importante strumento di prevenzione per la sicurezza dei cittadini in caso di calamità ed urgenze. Irresponsabile semmai è la sua dichiarazione che vuol far passare come uno spreco un investimento fatto per la sicurezza dei cittadini", è la conclusione del Comune.



Tag

Bazzano, custode di una villa spara ai ladri dalla finestra: uno muore e l'altro fugge

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità