QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi -1°0° 
Domani -5°1° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 22 gennaio 2019

Attualità martedì 24 luglio 2018 ore 07:37

"Stazione come Montmartre? E' bene che si firmi"

Marcello Casati

Marcello Casati (Uilp) solleva perplessità sulla lettera pubblicata nei giorni scorsi, in cui si suggerisce come togliere il quartiere dal degrado



PONTEDERA — L'idea di trasformare il quartiere della stazione in un laboratorio di artisti come fu Montmartre tra la fine dell'800 e gli inizi del '900, affidata da un cittadino ad una lettera a QUInewsValdera ("La stazione come Montmartre il secolo scorso"), non ha mancato di suscitare curiosità e qualche perplessità.

 "A me sarebbe piaciuto che colui che ha scritto questa lettera - dice Marcello Casati (Uilp) -, interessante e per certi aspetti umana, si fosse firmato. Da anni le sedi della Uil sono in Zona stazione e le persone che conosco, e sempre più numerosi, la pensano diversamente. Siccome accenna più volte al costo delle case, non vorrei che fosse qualche agenzia immobiliare.

Se oggi la Zona della stazione, con il treno, l'autobus, Taxi Amico e una serie di altri servizi importanti, riversa in queste condizioni rispetto ad altri quartieri di Pontedera e dintorni, ci sarà pure una ragione. Se gli abitanti di quel quartiere 'popolare' non seguono più l'ideale politico al quale hanno dato tutto il possibile e immaginabile, non credo che lo facciano per farsi del male o per farci del male. Siamo ancora in tempo per recuperare? Vediamo! Ma la cosa certa, almeno a mio avviso, è che dopo le belle lettere si possa passare a fatti concreti. L'elezioni amministrative sono vicine. Come Pisa!"

Questa la lettera che ci ha inviato il sindacalista Casati e che abbiamo riportato integralmente. Vogliamo però precisare a Casati ed a chi legge che la lettera che abbiamo pubblicato è firmata ed in fondo al testo è appunto riportato Lettera firmata.

Chi ci ha scritto ha richiesto di non essere citato perchè non è un personaggio pubblico e nemmeno un agente immobiliare o proprietario di case in zona stazione. 

E' un semplice cittadino libero che ha voluto rendere pubblica la propria opinione evitando di ricevere commenti ad personam che oggi troppo spesso compaiono sui social. Da parte nostra lo ringraziamo per aver dato un contributo su un tema locale di grande attualità e sul quale un dibattito serio e pacato può aiutare a trovare delle soluzioni.

Ribadiamo inoltre che se fosse stata una lettera anonima, per nostra deontologia, non avrebbe trovato nessuno spazio su QUInewsValdera.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Politica

Attualità