QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 26 gennaio 2020

Attualità venerdì 29 novembre 2019 ore 07:30

Torna la Colletta alimentare

Tutto pronto per sabato, i punti vendita saranno presidiati dalle migliaia di volontari che raccolgono prodotti per le famiglie bisognose



PONTEDERA — Sabato 30 novembre torna la Colletta Alimentare e in tutta Italia si rinnova l’appuntamento con quello che ormai, in 23 anni, è diventato tra i più importanti e partecipati eventi di solidarietà a livello nazionale.

Come di consueto la Toscana farà ancora una volta la sua parte: i volontari impegnati saranno più di 15mila, dislocati tra i vari punti di raccolta e i quasi 530 punti vendita della Grande Distribuzione che ancora una volta hanno dato la loro disponibilità. Lo scorso anno nella nostra regione furono confezionate più di 70mila scatole di prodotti per un totale di 510 tonnellate di generi alimentari raccolti e subito distribuiti alle strutture caritative convenzionate con il Banco Alimentare, che quest’anno sono 550 per un totale di 100mila persone assistite.

“Mai come quest’anno la Giornata della Colletta Alimentare – commenta il neopresidente del Banco Alimentare della Toscana, Leonardo Berni – cade in un momento di grande necessità per le famiglie italiane e toscane: è vero che la nostra regione resiste meglio delle altre alla situazione di povertà e disagio sociale ma resistere non basta. Così come ci esorta a fare Papa Francesco, vogliamo cercare di tendere la mano ancora di più verso queste famiglie coinvolgendo tutti i toscani che sabato 30 potranno donare un po’ della loro spesa.

Lo scorso anno in Toscana sono stati raccolti 510mila chilogrammi di alimenti che si sono aggiunti agli oltre 5milioni di eccedenze raccolte dal Banco Alimentare della Toscana nel 2018.

In Valdera sono state raccolte ben 20 tonnellate di alimenti, 40 in tutta la Provincia di Pisa coinvolgendo circa 50 punti vendita. A Pontedera ed in Valdera, dice Eugenio Leone, responsabile d’area del Banco Alimentare, abbiamo consolidato negli anni una rete di Enti che con il Banco Alimentare rispondono al bisogno di decine di famiglie; colgo l’occasione per ringraziare il costante lavoro di Centro Apostolico Fonte di Vita, Caritas, Misericordia, San Vincenzo, Croce Rossa e il supporto del Comune di Pontedera.

Questa manifestazione, continua Eugenio Leone, si attesta dunque come un modo semplice, ma efficace, per rispondere in modo concreto alla domanda che proviene da fasce sempre più ampie di popolazione. La sua importanza non sta però solo nei numeri. Questa iniziativa contribuisce ad accorciare le distanze tra le persone, a creare ponti ed abbattere i muri dell’individualismo che sempre più dividono la nostra società. Da un gesto concreto, come quello di donare del cibo, può nascere una relazione, un contatto umano, in grado non solo di riempire lo stomaco, ma anche il cuore”.

Fino al 10 dicembre sarà possibile sostenere la Colletta Alimentare anche con un sms al numero 45582 (il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun sms inviato da cellulare, 5 o 10 euro per le chiamate da numero fisso).



Tag

Sardine, Santori: «Ci hanno detto che non potevamo fare una manifestazione»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Cronaca

Sport