comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°21° 
Domani 11°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 25 settembre 2020
Giani
863.595
 
48.62%
Ceccardi
718.625
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.668
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
Venezia, la guida speciale che non mostra ai turisti i monumenti ma gli effetti dell'acqua alta

Sport lunedì 19 dicembre 2016 ore 12:35

Un pareggio che delude

Il Pontedera ha giocato una bella partita contro l'Alessandria e ha imbrigliato gli avversari. Dopo Natale dovrebbero tornare anche Vettori e Kabashi



PONTEDERA — Tutti, dall'allenatore ai giocatori all'ultimo tifoso, avrebbero messo la firma preventiva su un pareggio con la carozzata Alessandria, prima con un distacco abissale, più di quello della Juventus, sulla seconda, mai sconfitta e detentrice di tutti i record attivi e passivi in termini di gol. Al triplice fischio si è invece intravista, quantomeno in tribuna, un po' di delusione perché "si poteva anche vincere...".

In effetti il Pontedera ha giocato una gran bella partita contro i grigi (in senso di maglia) piemontesi che anche al Mannucci ha mostrato i suoi giocatori da categoria superiore. L'Alessandria ha anche colpito un po' avventurosamente due legni e mezzo (il terzo è stato deviato sul palo dal portiere Lori), ma il Pontedera ha creato più occasioni e ha comunque imbrigliato bene, soprattutto a centrocampo, gli avversari.

Che per certi tratti soprattutto della ripresa hanno durato molta fatica, impegnandosi anche in duelli non sempre corretti, a contrastare i vari Gemignani, Della Latta e compagnia bella.

Il problema principale è che Santini è spesso solo là davanti, per cui e pur impegnando molto gli avversari con le sue sgroppate, non sempre poò far gol. Comunque sia, la partita ha confermato ormai per la quinta o sesta volta, e compreso la settimana scorsa nella sconfitta nebbiosa di Piacenza, che al di là dei risultati questo rinato Pontedera può giocarsela con tutti.

Dopo Natale dovrebbero tornare anche Vettori, Kabashi e gli altri infortunati o squalificati, e anche questa prospettiva contribuisce a sollevare gli animi e ad aumentare la speranza verso una salvezza, diciamo così, più tranquilla di quanto dica ora la classifica che vede il Pontedera all'ultimo dei posti del gruppo centrale che non rientra né nei play out né in quelli off. (mm)



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità