Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:04 METEO:PONTEDERA10°21°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni comunali, il Pd ha vinto ma la battaglia per le Politiche sarà diversa

Sport lunedì 12 dicembre 2016 ore 17:15

Sconfitta... nebbiosa ma dignitosa

Si è interrotta la serie positiva ed è tornata la zona rossa, ma la squadra non ha demeritato, anche stavolta 'San santini' non era in grade giornata



PONTEDERA — Lunedì Granata. Nel nebbione di Piacenza il Pontedera perde con dignità una partita che avrebbe potuto anche vincere. Mancava Kabashi, uno dei più forma in questo periodo e anche il giocatore granata con i piedi migliori, e stavolta 'San Santini' non era in grande giornata. Della Latta, spronato dalla B col Carpi dove dovrebbe approdare all'inizio delle prossima stagione ma con accordo già a gennaio, è stato nuovamente il migliore anche nel suo ex naturale ruolo di centrocampista, mente nelle precedenti due partite aveva giocato, e molto bene, anche da difensore centrale. Ruolo, peraltro, che l'allenatore Indiani vede in prospettiva come il più adatto per lui.

A Piacenza ha fatto qualcosa in più anche Cais, che però ha sbagliato il gol del pareggio, mentre i fratelli Gemignani e quasi tutti gli altri hanno giocato una buona partita, purtroppo sciupata dal gol subito subito dopo il via e che questa volta non è stato più raggiunto.

Dare la colpa anche alla nebbia è giusto, ma la nebbia c'era anche per gli avversari, però favoriti tuttavia dal fatto d'essere in vantaggio per cui hanno potuto giocare spesso con tattiche di contenimento. La sconfitta dopo i 5 risultati utili consecutivi, tre vittorie e due pareggi, ha riportato i granata nella zona rossa, ma nella sua zona alta e a contatto con quella verde mentre nel periodo nero - scusate il ricorso a tutti questi colori che però servono a fotografare la situazione - si era scesi quasi in fondo.

Premesso che salvarsi non sarà facile, anche la sconfitta di Piacenza ha comunque confermato che il Pontedera è ora una squadra che può giocarsela, se non proprio con tutte, con quasi le formazioni di questo campionato, compreso quelle che aspirano ai play off. E ancor più potrà giocarsela se a gennaio si riuscirà a rinforzare l'attacco e magari, visto gli infortuni, la difesa, mentre il centrocampo appare già molto valido. (mm)

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna colpita da infarto è stata salvata dal pronto intervento di una pattuglia della Polizia Locale. Successivamente il trasporto in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS