Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:PONTEDERA10°18°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 22 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Clima, Draghi: «Quanto fatto non è sufficiente, dobbiamo invertire la rotta ora»

Attualità venerdì 01 gennaio 2021 ore 15:12

​Vie misteriose e piazze parcheggio

Piazza Berlinguer a Pontedera
Piazza Berlinguer a Pontedera

La toponomastica pontederese, come quella di altre città, è misteriosa e spesso ignota. Vedi i casi Berlinguer, Togliatti, Curtatone e l'eroe Fratti



PONTEDERA — Palmiro Togliatti ed Enrico Berlinguer, i due personaggi più importanti del comunismo italiano nella seconda metà del secolo scorso, morirono, rispettivamente, nel 1964 e nel 1984. Entrambi sono nella toponomastica pontederese (come molti altri personaggi importanti compreso i politici un po' di tutti i partiti escluso quelli della destra missina e simili), Togliatti come titolare di una modesta strada alla Bellaria e Berlinguer da titolare di una delle piazze più grandi della città. 

Già, ma il problema è che piazza Berlinguer non è più tale essendo da tempo diventata un parcheggio a due piani strapieno di auto in sosta che hanno messo in terz'ordine l'ex leader dei comunisti italiani. Pontedera, invece, è titolare di una strada romana come Lando Ferretti, pontederese che fece carriera al tempo del fascio diventando per alcuni anni il segretario di Benito Mussolini che convinse a proclamare Pontedera città a tutti gli effetti, compreso il gonfalone, e con la firma di re Vittorio Emanuele.

Per tutto il mese di dicembre, ormai passato come il tragico 2020, a Pontedera è scoppiata la querelle su piazza Curtatone che il Comune aveva già sostituito, con delibera, al campione Sandro Mazzinghi. Molti pontederesi hanno però protestato ufficialmente e la targa di Piazza Curtatone è rimasta, ma a parte le centinaia di pontederesi che sanno cosa successe a Curtatone nel 1848, migliaia e migliaia di cittadini, stranieri ormai pontederesi compresi, non lo sanno. 

Qui non si parla di politica, ma di come il passare dei giorni, settimane, mesi e anni, allontani sempre più la toponomastica dal viver quotidiano delle città, Insomma, gli usi quotidiani prevalgono sempre più sulle intitolazioni e alle dediche. Avete mai visto una foto storica del piazzone ancora col monumento di Andrea? Se si, viene un po' di rimpianto a scorgere quella bellezza svanita e confrontarla con l'attuale assedio del traffico e dei parcheggi, con solo un quarto dell'area riservata ai pedoni e alle panchine sotto lo sguardo di Giuseppe Garibaldi (che dal piazzone lato nord-est tenne un comizio ai Pontedera, alcuni dei quali lo seguirono per tentar di strappare Roma ai pontefici). 

A Pontedera c'è anche una strada dedicata ad Antonio Fratti, patriota e politico ottocentesco, volontario al seguito di Ricciotti Garibaldi nella guerra greco-turca al fianco dei greci dove morì. Confessiamo che fino a ora non sapevamo di questa strada in zona Bellaria né tantomeno conoscevamo la storia di Antonio Fratti.

Ma molti altri passano in strade e piazze intitolate a questo o quello senza sapere il perché.

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' scomparso un uomo di 45 anni, molto conosciuto in tutta la zona. Stamani si sono svolti i funerali al Duomo di Pontedera
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cronaca

Attualità