QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 06 dicembre 2019

Attualità venerdì 19 dicembre 2014 ore 20:15

Quanto valgono quei seimila metri?

Al centro del Consiglio comunale la Tenuta Isabella e l'autodromo. Si è parlato anche di bus navetta ai villaggi e delle telecamere spente



PONTEDERA — Nell'ottava seduta del Consiglio comunale di Pontedera si è parlato di bus navetta, telecamere fuori uso e dipendenti provinciali che rischiano il posto di lavoro ma l'argomento che ha tenuto banco riguarda i terreni della Tenuta Isabella, divenuti di proprietà del Comune dopo la questione degli abusi edilizi. Terreni sui quali dovrà essere realizzato l'autodromo "Giovanni Alberto Agnelli" con le relative infrastrutture 

Seimila metri quadri che fanno discutere – I terreni potrebbero ritornare alla famiglia Giannetta che ne ha sempre detenuto il possesso fino a quando non gli sono stati tolti per legge a causa del mancato disfacimento degli abusi edilizi (le strutture che costituivano la discoteca conosciuta prima come Negrita e poi Gens). Il Comune di Pontedera è infatti intenzionato a vendere i terreni alla famiglia Giannetta con una trattativa privata su una base di 183mila euro come confermato dal sindaco Millozzi ieri in Consiglio comunale.

Sulla questione il consigliere della lista civica Alessandro Puccinelli ha mosso due osservazioni: La prima riguarda la stima di 183mila euro, "nettamente al ribasso perché è stata fatta quando il terreno aveva un uso di pesca sportiva, mentre adesso su quel terreno si costruirà un autodromo e un hotel, per cui il valore è cambiato”. La seconda invece riguarda la trattativa privata tra il Comune e la famiglia Giannetta: “Perché fare una trattativa privata? - si chiede Puccinelli – quel terreno, visto anche che cosa ci verrà costruito lì vicino, potrebbe interessare altri imprenditori. Inoltre, per legge, la confisca dei terreni da parte del Comune poteva essere decuplicata ma l'Amministrazione ha deciso di prendere solo i metri quadri dove c'erano abusi edilizi”. Le osservazioni sollevate da Puccinelli hanno scaturito una discussione durante la quale il sindaco Millozzi ha anche letto un documento del legale del Comune in cui si legittima la possibilità, da parte pubblica, di scegliere la trattativa privata e la base d'asta.

Telecamere spente – Dopo la rapina alla gioielleria di via Rossini torna d'attualità il tema delle telecamere che sorvegliano la città visto che la fuga dei tre delinquenti non è stata ripresa da nessun apparecchio nelle vicinanze del luogo della rapina. L'assessore Marco Cecchi ha spiegato: “Entro fine gennaio una ditta incaricata dal Comune si occuperà della manutenzione delle 37 telecamere sparse in città”.

La navetta ai villaggi no – Il consigliere Puccinelli ha presentato una mozione con 270 firme dei cittadini per chiedere all'Amministrazione di mettere il servizio navetta anche nei villaggi Gramsci, Piaggio e Martelli, anche gli esponenti di maggioranza hanno confermato di aver ricevuto segnalazioni da parte dei cittadini dei villaggi sulla mancanza di mezzi per arrivare in centro: “Millozzi ha risposto che la navetta deve rimanere al servizio esclusivo dei parcheggi scambiatori ma che è a conoscenza del disagio e parlerà al più presto con i dirigenti del trasporto pubblico”. Fra le opzioni palesate quella di istituire di nuovo una fermata dei bus sulla Tosco Romagnola, nelle vicinanze dei tre villaggi.

Consiglieri solidali con i dipendenti della Provincia – Una mozione presentata dal Pd e dalla lista Arancione ha visto l'appoggio anche di Forza Italia e della lista civica indipendente per sostenere i 250 lavoratori a rischio nella Provincia di Pisa. La lettera firmata da maggioranza e opposizione (ad eccezione dei consiglieri del Movimento cinque stelle) è stata indirizzata al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, all'Anci, associazione nazionale comuni italiani e all' Upi, unione province italiane.



Tag

Otto e mezzo, Santori contro Sallusti: "Ha gli occhi foderati di prosciutto"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

Cultura

Lavoro