QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°25° 
Domani 11°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 19 settembre 2019

Cronaca sabato 08 agosto 2015 ore 12:12

Querela-denuncia dell'assessore Michi contro il Pd

L'assessore Roberto Michi

"Sono troppi gli attacchi avanzati nei miei confronti che mirano a offendere la mia reputazione" sostiene il responsabile dello Sviluppo economico



SANTA MARIA A MONTE — "Mio malgrado, mi vedo costretto a procedere con una denuncia-querela nei confronti degli esponenti del Pd di Santa Maria a Monte dopo essere stato leso, più volte, nella mia reputazione dalle loro dichiarazioni". Così l'assessore Roberto Michi, responsabile nella giunta Parrella dello Sviluppo Economico, del Commercio, delle Attività Produttive, di Artigianato ed Industria, Viabilità e Trasporti.

"Sono ormai troppi gli attacchi avanzati nei miei confronti che mirano ad offendere la mia reputazione, oltre che di professionista anche di cittadino investito di una carica istituzionale, in quanto, con le dichiarazioni rilasciate, mi vengono attribuiti fatti determinati non veri e fatti veri assolutamente leciti ma riportati in maniera incompleta usando espressioni non appropriate, intrinsecamente offensive, denigratorie al fine di suscitare nell'opinione pubblica una falsa rappresentazione della realtà, tutto ciò, di fronte ad una molteplicità di persone, sul web, attraverso articoli di quotidiani, sul social network FACEBOOK, con pubblicazioni di articoli on line e addirittura con la distribuzione di stampati porta a porta".

"Dopo il primo attacco nei miei confronti, relativo a presunte incompatibilità per il mio incarico di Assessore, essendo il sottoscritto un libero professionista, e l'accusa di percepire l'indennità di carica piena suscitando nell'opinione pubblica l'idea che questo fosse illegittimo e dopo l'intervento del Sindaco che ben chiariva l'infondatezza di tutte le accuse a me rivolte, non solo non ho ricevuto le scuse come richiesto dal Sindaco, ma ho assistito al perdurare sistematico degli attacchi sia sul web (social network facebook), sia con articoli sui quotidiani online e sia con volantini appositamente stampati".

"Ho condotto sempre una vita fra le persone, semplice ma integra, vivendo del mio lavoro e di rapporti umani fondati sulla stima. Non permetterò a nessuno di ledere impunemente e gratuitamente il mio onore al solo fine di screditarmi. La cosa che mi ha più amareggiato è che chi mi ha rivolto false accuse lo ha fatto nella consapevolezza di non affermare il vero".

"Non penso che la politica vada fatta in questi termini, ma penso anche che se all’inizio, l'inesperienza dei giovani del Partito Democratico poteva essere in qualche modo la causa di un simile comportamento, adesso il continuo perdurare di una campagna denigratoria nei miei confronti, basata su accuse palesemente infondate, mi vede costretto a procedere per vie legali".



Tag

Distrugge la Ferrari: l'accelerazione, la frenata e lo schianto

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Cronaca

Politica