QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°11° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 23 novembre 2019

Cronaca sabato 03 maggio 2014 ore 12:29

Sel: "A Pontedera bisogna usare la regola delle tre R: riutilizzare, riciclare, ridurre"

A tre settimane delle elezioni Sinistra Ecologia e Libertà pone l'accento sulla questione Igenio e impianto di compostaggio



PONTEDERA — Sinistra Ecologia e libertà, candidata alle prossime elezioni nella coalizione che sostiene Millozzi con la lista Lista SEL Pontedera, dare forma al futuro interviene nel dibattito politico in vista della elezioni e lo fa partendo dalla questione dei rifiuti e ponendo i suoi paletti. L'obiettivo per i membri di Sel infatti sul tema rifiuti è proprio quello di arrivare ad avere il 100 per cento di differenziazione dei rifiuti applicando quella che loro chiama la regola della tre R: riutilizzare,riciclare, ridurre. Insomma un intervento che in clima elettorale ha un peso specifico non indifferente.

Nel mirino degli attivisti c'è subito il sistema Igenio, il metodo di raccolta differenziata utilizzata nel villaggio Piaggio e in altre zone di Pontedera. “Sappiamo – dicono gli attivisti di Sel - che l'investimento di Igenio e costato circa 800mila euro, l'idea ci convince relativamente, in quanto nelle esperienze sviluppatesi in Italia è stato pensato per i centri storici mentre nel caso di Pontedera è stato utilizzato per la zona dei Villaggi, una parte della Tosco romagnola e zona stazione. Riteniamo che l'esperienza debba rimanere limitata là dove è attualmente in funzione e contestualmente riteniamo sia necessaria una verifica in tempi certi dei risultati della raccolta differenziata ottenuti con questo sistema per andare a un eventuale ripensamento del sistema. Riteniamo inoltre che per raggiungere l'obiettivo del 100 per cento di differenziazione dei rifiuti debba essere sviluppata la raccolta porta a porta con operatore specializzato sul tema. Il porta a porta ci aiuta anche rispetto alla fase di informazione ed educazione del cittadino verso la raccolta differenziata, il riciclaggio e il riuso dei materiali. Il rapporto diretto tra l'operatore e il cittadino aiuta a sviluppare la conoscenza e la coscienza verso questi metodi per il raggiungimento degli obiettivi”.

“La differenziata da sola non è sufficiente – continuano da Sel - bisogna che ci sia una raccolta di qualità che permetta di arrivare a un conferimento di tutte le diverse tipologie di rifiuti in modo tale che il riciclaggio sia reso veramente possibile ed economicamente vantaggioso. Le attività di filiera successive alla raccolta devono essere impostate per sfruttare al massimo le azioni di differenziazione”.

Poi c'è la questione dell'impianto di compostaggio su cui i membri di Sinsitra Ecologia e libertà puntualizzano alcuni aspetti: “L'impianto di compostaggio della parte umida deve essere adeguatamente calibrato sul bisogno effettivo del territorio e non deve essere sotto dimensionato, deve avere quelle necessarie caratteristiche di modernità e funzionalità che evitino la creazione di miasmi insopportabili per la cittadinanza e che produca un compost di qualità commerciabile o comunque utilizzabile in agricoltura. Non deve assolutamente verificarsi che al termine della lavorazione il prodotto venga nuovamente riversato in discarica o inviato a nuovi processi di lavorazione in altre zone d’Italia con aggravio di costi”.

Inoltre per Sel c'è la questione della tariffa puntuale ovvero farpagare ai cittadini ciò che realmente producono in materia di rifiuti: “Deve essere affrontata con celerità - dicono gli attivisti -la questione della tariffazione del rifiuto al cittadino, si paga per ciò che realmente si conferisce in modo da premiare il cittadino virtuoso che attua una corretta differenziazione. L’introduzione del Bilancio Ambientale dovrebbe rientrare tra gli obbiettivi della gestione del comune. Uno strumento, semplice, snello e facilmente comprensibile in cui tutti possano misurare oggettivamente le politiche ambientali messe in atto dall’amministrazione, le sue ricadute, i risultati ottenuti”.



Tag

Manovra, Salvini: «Totale instabilità, pesa più delle tasse»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità