QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°14° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 19 novembre 2019

Attualità giovedì 11 giugno 2015 ore 13:45

"Senza la fusione avremmo tasse più alte"

Mirko Terreni

Il sindaco Terreni dopo l'approvazione del bilancio di previsione commenta: "Condizioni difficili ma la pressione fiscale è più bassa del 2013"



CASCIANA TERME LARI — Un bilancio per garantire equità e sviluppo grazie, possibile grazie alla fusione”. Due giorni fa, martedì 9 giugno il Consiglio comunale di Casciana Terme Lari ha approvato il bilancio di previsione 2015.

Questo il commento del sindaco Mirko Terreni: “Abbiamo affrontato questo bilancio in condizioni molto difficili, ci siamo trovati davanti un taglio di oltre 830mila euro dei trasferimenti dello stato che di fatto, al netto di quelli della fusione, si sono praticamente del tutto azzerati. È stata dura ma ce l’abbiamo fatta. Abbiamo chiuso il Bilancio tagliando di oltre 470mila euro la spesa improduttiva: consulenze, utenze, materiali da ufficio, e riducendo la spesa di personale. In seconda battuta abbiamo messo in campo una forte azione di contrasto all’evasione fiscale, in ultima battuta abbiamo ritoccato le aliquote dell’addizionale Irpef e della Tari”.

Terreni è soddisfatto perché, nonostante le difficoltà: “Con questo bilancio manteniamo la pressione fiscale al di sotto dei livelli di quella del 2013. E non solo, infatti, abbiamo introdotto, con l’inspiegabile voto contrario dell’opposizione, una riduzione del 50 per cento della Tasi per le giovani coppie”.

Agevolazioni e novità - “Il nostro impegno – riprende il sindaco - per questo esercizio finanziario è quello di mantenere intatto il livello qualitativo dei servizi, confermare tutte le agevolazioni e riduzioni d’imposta per coloro che hanno più bisogno e investire sullo sviluppo del territorio. A questo proposito in questo bilancio andiamo a finanziare due misure importanti per il turismo: l’apertura dell’ufficio turistico con due punti di informazione, uno a Lari e l’altro a Casciana Terme e la redazione di un Piano per lo sviluppo del turismo sul nostro territorio che vedrà coinvolti tutti gli operatori del settore e che servirà ad indirizzare in modo efficiente gli investimenti dei prossimi anni”.

Investimenti - “Nonostante i tagli lineari del Governo riusciamo a finanziare anche importanti investimenti come: 500mila euro in asfaltature, altre 50mila euro nell’ampliamento dell’illuminazione pubblica e 100mila euro per il risanamento e la riapertura dell’ex-Palazzo Comunale di Casciana Terme”.

L'importanza della fusione - “Tutto questo sarebbe stato impensabile senza le risorse provenienti dal processo di fusione che ci consentono anche quest’anno di mantenere i servizi, andare avanti nell’attuazione del nostro programma di Governo e mantenere la pressione fiscale al di sotto dei livelli del 2013”. Un dato, senza queste risorse e le economie che dal processo di fusione sono state generate, le tasse comunali sul territorio comunale avrebbero un incremento medio di circa il 15 per cento: “A fronte di questo lavoro- conclude Terreni - nato anche dal confronto con la cittadinanza durante i 14 confronti fatti nel mese di maggio sul nostro territorio, e da quello fatto con i Sindacati Confederali con i quali abbiamo stretto un accordo su questo Bilancio, dalla nostra opposizione sono arrivati soltanto tanti “no” e nessuna proposta alternativa”.



Tag

Migranti, Salvini replica al ministro Trenta: «Qualcuno si è svegliato nervosetto»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cultura