QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 21 novembre 2019

Lavoro mercoledì 04 giugno 2014 ore 19:15

Simonelli: "Bisogna rilanciare il commercio locale a Ponsacco"

Alessandro Simonelli

Nuove fughe dal centro dopo la profumeria Limoni altri negozi si sposteranno da corso Matteotti, le strategie del presidente dei commercianti



PONSACCO — Presto dal centro si sposteranno anche un bar e una merceria. Dopo il punto vendita Limoni saranno infatti altre le attività che, nel giro di qualche mese, lasceranno il centro di Ponsacco. A dirlo è il referente locale di Confcommercio Alessandro Simonelli che, dopo la notizia pubblicata da QuiNewsValdera della chiusura prevista alla fine del 2014 da parte della grande catena di profumerie, interviene per dimostrare il suo forte rammarico e denunciare la difficile situazione del commercio a Ponsacco: “La notizia della profumeria – ha detto Simonelli – mi ha indubbiamente colpito, anche per il fatto che quello su corso Matteotti era l’ultimo punto vendita in Valdera della catena. Ma poco si può fare – ha aggiunto – visto che la decisione è frutto di una scelta aziendale che sta portando, a livello nazionale, a chiudere i punti vendita meno redditizi o in crisi partendo da quelli per i quali scade il contratto di affitto dei locali”.

Una triste notizia, frutto, secondo Simonelli, di una crisi forte e lunga, in grado di nuocere anche a grandi distribuzioni come Limoni. “Casi come questo – ha commentato il presidente Confcommercio Ponsacco – accadono in tanti posti. Certo però che la cosa fa più scalpore qui a Ponsacco, dove di negozi ne chiudono tutti gli anni, basti pensare che nel 1998 in centro c’erano 57 attività mentre adesso se ne contano a mala pena 12, di cui giusto cinque o sei sono negozi e il resto servizi”.

Se quindi per Simonelli c’è poco da lottare contro le grandi catene e le loro scelte manageriali, le più importanti richieste sono da fare alla nuova amministrazione comunale: “L’invito che rivolgo a tutte le associazioni di categoria e al Comune è quello di prendere in considerazione progetti che rilancino il commercio locale. Servono – ha aggiunto Simonelli – nuove soluzioni, un percorso diverso che punti magari sull’artigianato piuttosto che sull’outlet”.

Anna Dainelli
© Riproduzione riservata



Tag

Le Sardine arrivano a Sorrento. Non sono molte, ma ci sono le prime tensioni

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cronaca

Politica