Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:48 METEO:PONTEDERA14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 17 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità lunedì 22 dicembre 2014 ore 14:35

​Smile, quando il sorriso diventa solidarietà

E' nata in Valdera una nuova associazione di volontariato formata da giovani del territorio. Oltre 120 persone alla cena di presentazione



CALCINAIA — Nel silenzio anche un sorriso può far rumore, cantava Battisti. E di rumore, a Calcinaia, ne ha già fatto parecchio l’associazione Smile, nata ufficialmente venerdì scorso con una cena di beneficenza nella sala De André del Circolo Arci Gatto Verde che ha fatto il boom di commensali e di solidarietà.

Dopo la ProLoco, ecco affacciarsi sul panorama dell’associazionismo calcinaiolo anche questo nuovo gruppo formato tutto da giovani del posto, accomunati principalmente dalla voglia di rendersi utili per la loro comunità. “Smile è un’associazione di volontariato che si fonda sui valori della solidarietà e della partecipazione, senza alcun orientamento politico – ha spiegato il presidente e consigliere comunale Yassine El Ghlid – i progetti in cantiere sono tanti, pensiamo a iniziative benefiche, eventi culturali locali, progetti educativi, formativi e di prevenzione di qualsiasi forma di disagio sociale. Intanto – ha aggiunto – abbiamo voluto avviare la nostra attività sotto le feste con questa Cena del Sorriso, il cui ricavato andrà in gran parte alla San Vincenzo De Paoli per far trascorrere un Natale più felice anche alle persone più sfortunate che questa storica organizzazione aiuta da tempo. Da qui, sarà poi l’entusiasmo a portarci ad altri obiettivi”.

Impegno ed entusiasmo, infatti, non sono certo mancati a questa prima Cena del Sorriso, alla quale hanno partecipato più di 120 persone. Molti i volontari che hanno voluto dare il loro contributo alla neo associazione: dai cuochi in cucina al duo canoro, ai ristoratori de Il Marathoneta che hanno donato uno speciale dolce per l’occasione. Un ricco menù, musica dal vivo, lotteria e balli hanno quindi animato la serata e fatto già promettere ai ragazzi altre iniziative tutte dedicate alla comunità.

Oltre al consigliere El Ghlid, un’altra decina di giovani calcinaioli fanno parte del gruppo dei fondatori della neonata associazione, fra questi anche l’assessore al gemellaggio Beatrice Ferrucci e la consigliera di minoranza Serena Bani, a testimonianza del fatto che il volontariato e la solidarietà non conoscono davvero colori politici.

Anna Dainelli
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono in calo rispetto a ieri i nuovi casi Covid registrati sul territorio. Si assiste a una inversione di tendenza anche sui ricoveri
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità