Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PONTEDERA15°28°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 25 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Sparatoria in una scuola elementare in Texas, morti e feriti

GIALLO Mazzola giovedì 12 maggio 2022 ore 07:30

La vostra settimana in giallo

Che cosa sono i giorni della settimana se non un tempo che scorre ciclico, sempre uguale a sé stesso?



. — Il tempo che opprime, il tempo che scade, il tempo del giallo, contro cui i nostri personaggi sono chiamati a lottare per risolvere casi misteriosi e avvincenti. I protagonisti attendono un giorno ben preciso per dare un senso di stabilità alle loro vite piene di segreti indicibili, capaci di mettere in crisi il perbenismo della gente.

Una settimana in giallo - apriamo così la nostra descrizione - è una raccolta di racconti dei migliori autori di romanzi gialli del momento. Gli autori del volume Alicia Giménez-Bartlett, Andrej Longo, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Santo Piazzese, Francesco Recami, Alessandro Robecchi, Gaetano Savatteri, Giampaolo Simi, Fabio Stassi, Simona Tanzini si avvicendano creando degli investigatori che, con lo scorrere dei giorni, si dividono tra misteri da risolvere e gli alti e i bassi della loro vita privata. Una doppia traccia, infatti, che si biforca tra crimine e quotidianità, contrassegnando le storie di questa antologia gialla. I protagonisti in gran parte sono noti al grande pubblico, poiché in molti casi dalle loro avventure sono anche state tratte delle serie televisive.

Allo stesso modo, supera la definizione stessa di noir Massimo Carlotto, scrivendo la Signora del martedì. In questo libro non c'è più solo il lato oscuro e criminale della società. Siamo tutti noi a essere interpellati nel confronto con tre personaggi a loro modo diversi: Bonamente Fanzago, un attore porno ormai fuori dai giochi che vive aspettando ogni martedì, quando una Signora paga al suo “alberghetto” i suoi servizi da gigolò. Il proprietario, a suo modo è un personaggio fuori dall’ordinario: un transessuale che si ripara dal perbenismo della società ipocrita. Un mistero costringerà i protagonisti a tirare fuori, ognuno, il proprio passato, scomodo, torbido e pieno di errori, senza mai perdere la dignità, né il senso della routine… che diventa quasi il bisogno, per questi personaggi, di arrivare al giorno stabilito! “Lei aveva fatto in modo che potessero incontrarsi una volta alla settimana. Il martedì ovviamente”, così ci svela l’autore. Un romanzo memorabile che tradisce un lato inedito di uno dei più grandi scrittori italiani.

Già Piero Chiara, nel lontano 1962, sotto lo pseudonimo di Nick Inghirami, dette alle stampe l’indiscusso capolavoro dal titolo I giovedì della signora Giulia: un feuilletton in ventotto puntate. In questo romanzo l’autore racconta le indagini che prendono avvio dall’inspiegabile scomparsa della signora Giulia, la giovane moglie di un avvocato di provincia, Esengrini, che pare condurre una vita irreprensibile e specchiata, scandita dalle visite a Milano dalla figlia Emilia, ogni giovedì, visite evidentemente effettuate non solo a lei… Piero Chiara, oltre a costruire un romanzo poliziesco dal geniale finale aperto, sfida, con le indagini di Sciancalepre, la provincia perbenista italiana: “Nelle case per bene di M. si parlava sempre della signora Giulia. Era diventata una specie di convitato a tutte le riunioni familiari”, tanto che l’ombra di un delitto inizia a estendersi e ad offuscare l’immagine dell’avvocato Esengrini…

Il titolo del libro Il pranzo della domenica fa pensare ad una riunione di famiglia, agli affetti riuniti intorno ad una tavola imbandita, ai cuori che si aprono nel giorno del Signore...alle note abitudini della cittadina bolognese! Niente di più ingannevole!

Sì, abbiamo una famiglia, gli Arienti, Giovanni e Lucia i genitori, Roberto e Anita i figli; sì, abbiamo un incontro fra tutti i componenti una domenica a pranzo; sì, i protagonisti si confidano tra loro. Si parla però di segreti tenuti nascosti per troppi anni, di odi profondi e di ferite non rimarginabili. “Il cavaliere è caduto. Quattro parole per raccontare un ricatto, un successo, una trattativa lampo. Quattro parole che riassumono le anime nere di questa maledetta storia”. Così in questo noir un imprevedibile Paolo Panzacchi ci racconta come la solitudine senza gli affetti che la colmino, si auto-alimenta e si può trasformare in astio, in odio, in paura, fino a che il terrore e l’orrore prendono il sopravvento.

In tutti questi casi i personaggi si aggrappano all’idea di un giorno alla settimana, che ricorre sempre uguale a sé stesso, desiderio di una normalità apparente…

Lo staff della Biblioteca Comunale Fonte Mazzola di Peccioli

CONSIGLI DI LETTURA

________________

Perché proprio il giallo a Fonte Mazzola?

Tutto è iniziato nel 2016 con “Parole Guardate”, il nostro Festival del giallo. Un progetto di contaminazione tra teatro, letteratura e scrittura, per adulti e bambini.

La particolarità del progetto Parole Guardate è stata quella di incentrare le sue attività e gli eventi sulle opere di un unico scrittore: negli anni sono stati protagonisti grandi e prolifici autori come Maurizio de Giovanni, Romano De Marco, Marilù Oliva, Giampaolo Simi, Piergiorgio Pulixi, penne che hanno riscosso molto successo e affetto da parte del pubblico.

La Biblioteca Comunale e Archivio Fonte Mazzola, con i suoi 400 metri quadri di ampiezza e una collocazione spettacolare sul limitare della campagna pecciolese, è stata inaugurata il 26 gennaio 2019. Qui puoi trovare una sezione dedicata al giallo italiano e straniero (americano, inglese, nord-europeo, francese…) e un patrimonio librario composto da ottomila volumi, la preziosa collezione del prof. Arnaldo Nesti, consistente in altri novemila volumi e la donazione del Prof. De Santi, composta da altri mille libri, rari e di pregio, monografici sul cinema.

Tutti gli spazi sono utilizzabili in assenza dell’operatore bibliotecario ogni giorno dalle h. 8 alle 24 (comprese la Domenica e i giorni festivi), tramite un codice personale di accesso. L’iniziativa, unica sul territorio della Valdera, è il fiore all’occhiello della nostra Biblioteca e permette a numerosi studenti e utenti di frequentare in libertà, ma con assoluto rispetto, le sale a disposizione.

Qui troverai una Biblioteca dei Ragazzi con un’ampia varietà di letture dedicate in una luminosa sala, rivolta verso l’Anfiteatro Fonte Mazzola; lo “Speaker’s corner”,l’angolino del parlato, la nuovissima attività proposta agli utenti dai 6-14 anni in cui un nostro operatore esperto sarà a disposizione per conversare in lingua inglese. Per la fascia di età 8-12 sarà organizzato un circolo di piccoli lettori, dal titolo “Dieci piccoli detective”: incontri mensili dedicati alla lettura e dinamiche dei romanzi gialli.

Tante le attività e le novità previste per il nostro Maggio dei libri che vedrà un rafforzamento del Progetto Nati per Leggere, molte attività del Circolo dei Lettori, la ripresa di corsi di scrittura, un rinnovamento del Progetto Parole Guardate e numerosi benefits dedicati ai nostri studenti e ai nuovi iscritti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il fatto è accaduto in via Primo Maggio, dove una donna ha vandalizzato alcuni veicoli parcheggiati nella strada a pochi passi dal centro città
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Neva Panicucci nei Guidi

Lunedì 23 Maggio 2022
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità