QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14°30° 
Domani 16°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 20 giugno 2019

Lavoro venerdì 08 agosto 2014 ore 16:30

Tutti gli sgravi per non pagare la Tasi e la Tari

Sgravi, agevolazioni e voucher per pagare meno e rispettare l'equità sociale, questa la soluzione di Parrella



SANTA MARIA A MONTE — Per aiutare i cittadini economicamente più deboli il sindaco di Santa Maria a Monte, Ilaria Parrella si inventa un nuovo modo per dare sgravi fiscali a chi è inoccupato o disoccupato oltre a una serie di agevolazioni per la fasce deboli. La più innovativa è il voucher lavoro ovvero la possibilità di ottenere uno sgravio fiscale sula Tasi o sulla tari in cambio di piccoli lavori di manutenzione alle strutture scolastiche del comune o comunque lavori socialmente utili. Ma vediamo nel dettagli cosa ha introdotto il sindaco Parrella nel bilancio.

La Tasi
La Tasi a Santa Maria a Monte è al 2 per mille per immobili fino a mille euro di rendita e oltre pari al 2,5per mille. Sono invece state introdotte detrazioni in base alla rendita che di fatto rendono nullo il tributo fino a 400 euro di rendita e pari a circa 38euro di tributo per rendite fino a 500 euro. Le detrazioni sono state introdotte senza l’aggiunta dell’0,8 per mille. La Tasi sugli altri immobili è pari all'1per mille (si ricorda che Santa Maria a Monte su tali immobili ha previsto l'aliquota Imu allo 9,6per mille e quindi che la somma della Tari e dell'Imu è pari al 10,6per mille).

La Tari
Le agevolazioni: il consiglio comunale ha previsto due importanti detrazioni. Nel primo caso le famiglie con un disabile avranno uno sgravi di 50 euro come previsto dalla legge 104/92 con valore Isee non superiore a 12.500 euro (a questa va aggiunta l'agevolazione già presente sulla Tari). Il comune poi ha introdotto anche voucher lavoro per la Tasi. “Oltre che a dare un reale contributo ai disoccupati permetterà di far contribuire il disoccupato – spiegano dal comune - in termini di lavoro e di fare, in cambio di un aiuto per il pagamento della Tasi, piccoli lavori di manutenzione al patrimonio comunale in particolare alle scuole. Questo si aggiunge a quello già previsto con la Tari e permetterà al disoccupato, con dignità, di avere uno sconto in cambio di ore lavoro. “Sulla Tari – dice Parrella - abbiamo ridotto notevolmente le tariffe alle famiglie e alle attività del territorio introducendo il porta a porta integrale su tutto il territorio comunale. Inoltre le agevolazione previste sono rivolte ai pensionati (che vivono da soli o in coppia), alle famiglie numerose, ai portatori di handicap, oltre ai disoccupati con la possibilità di avere un aiuto per il pagamento della bolletta attraverso il voucher”.

Altre agevolazioni
Altre agevolazioni sono state introdotte per tre categorie di famiglie che otterranno una riduzione del 50per cento: Le coppie di pensionati con Isee inferiore a 8.200 euro, i portatori di handicap in base alla legge 104 e con valore Isee non superiore a 12.500 euro le famiglie con quattro o più persone monoreddito con limite Isee 12.100 euro.E' prevista anche riduzione del 100per cento della tariffa per i pensionati che vivono da soli con Isee inferiore a 8,200 euro e anche in questo caso sono previsti gli stessi voucher lavoro per prestazione di collaborazione e/o servizi socialmente utili introdotti per la tari per effettuare piccoli lavori di manutenzione. Il voucher viene erogato a seconda della bolletta alle stesse condizioni di quelli previsti per la Tasi.

Infine un ultima agevolazione: “Nella Tari – conclude Parrella - introduciamo l'agevolazione pari all'esenzione della bolletta fino ad un massimo di 500 euro, per un anno, per gli esercenti che decideranno di rinunciare alle slot macchine. Dall'anno prossimo introdurremo maggiorazioni per i locali che invece decideranno di tenere le slot”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

Attualità

Lavoro