QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°30° 
Domani 16°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 16 luglio 2019

Cronaca martedì 03 giugno 2014 ore 17:15

​Usb, un'assemblea pubblica per parlare di sanità

Continua la mobilitazione del Sindacato contro i disagi in ospedali, strutture sanitarie e socio assistenziali di tutta la provincia



PROVINCIA DI PISA — L’Unione sindacale di base ha indetto per giovedì 5 giugno alle 21 al circolo Agorà di via Bovio a Pisa un’assemblea pubblica per discutere dei problemi relativi alla sanità locale.

L’iniziativa, che si inserisce nel quadro della campagna avviata l’8 marzo dal Sindacato in difesa della salute e della sanità pubblica, arriva infatti dopo il verificarsi di situazioni come la crescita esponenziale degli utenti a Cisanello la privatizzazione di molte Rsa o la chiusura del punto nascita a Volterra che comporterà un aumento dell’utenza su Pontedera e su Pisa. L’obiettivo dell’assemblea è quindi quello di affrontare i problemi relativi agli ospedali e alle strutture socio-assistenziali del territorio, con lo scopo di raccogliere idee e pareri da trasformare in proposte da sottoporre alle amministrazioni, dal livello comunale fino a quello regionale.

Per l’Usb parteciperanno all’evento Nazzareno Festuccia e Pier Scaramozzino. Saranno presenti ancheGerardo Anastasio, del sindacato medico Anaao-assomed di Pisa, Maurizio Marchi, di Medicina democratica, Ciccio Auletta, capogruppo della lista civica Una città in comune e un rappresentante delCoordinamento toscano per la difesa della sanità.

Durante la serata sarà anche lanciata la campagna regionale contro i ticket sanitari, promossa dallo stesso Coordinamento, e che Usb appoggerà con l’allestimento di banchetti informativi.

L’assemblea –spiegano i rappresentati della federazione pisana Usb Pier Scaramozzinoe Cinzia Della Porta– sarà un’occasione di dibattito e di confronto sulla realtà che stiamo vivendo e che colpisce soprattutto i lavoratori e le fasce sociali meno agiate. In Toscana, la situazione della sanità pubblica negli ultimi tempi è peggiorata, con conseguenze negative sull’efficacia del servizio, la diminuzione dei posti letto e i lunghi tempi di diagnosi. Questi problemi vengono percepiti dagli utenti e in modo particolare dagli anziani, ovvero da quelle persone che più di altre avrebbero bisogno di cure e d’interventi”.

Tra le altre iniziative in programma, l’Unione sindacale di base ha promosso, per il prossimo 19 giugno, uno sciopero generale del pubblico impiego.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Spettacoli

Attualità

Attualità