QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°20° 
Domani 16°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 18 luglio 2019

Attualità mercoledì 07 gennaio 2015 ore 13:04

Andare a vivere da soli si può, con GiovaniSi

Sabato 10 gennaio alle 16 al centro Poliedro incontro pubblico rivolto alla fascia 18-34 anni. Contributi mensili da 150 a 350 euro



PONTEDERA — Uscire dal nido familiare e andare a vivere da soli. Il sogno o l'obiettivo di molti giovani che può essere realizzato anche grazie alla Regione Toscana. Scade il 31 gennaio il bando di GiovaniSi per avere il contributo regionale per pagare l'affitto della casa.

Il Comune di Pontedera, che ha dedicato grande risalto all'opportunità concessa dalla Regione, organizza per sabato 10 gennaio alle 16 al centro Poliedro il settimo appuntamento per orientare e informare i giovani su questa possibilità: “Facciamo questi incontri – dice l'assessore alle politiche giovanili Liviana Canovai – per informare i giovani sulle tante opportunità offerte dal progetto GiovaniSi. Di solito sono incontri molto partecipati, come quelli nelle scuole”. Entra nello specifico il consigliere comunale delegato Mattia Belli: “Gli incontri come quello di sabato al Poliedro o quelli nelle scuole, chiamati Infoday e rivolti agli studenti delle quinte superiori, sono sempre molto positivi e ci danno la possibilità di spiegare tutte le sei microaree di GiovaniSi (tirocini, casa, servizio civile, fare impresa, lavoro, studio e formazione)”.

Il bando per la casa offre contributi mensili che variano da 150 a 350 euro, per tre anni. Sono rivolti a giovani compresi tra 18 e 34 anni, sia che siano single, sposati, coppie di fatto, unioni civili e altre situazioni di convivenza, con famiglie con un reddito al di sotto dei quarantamila euro: “E' un bando molto aperto e all'avanguardia – riprende Belli – e che, con ogni probabilità verrà finanziato nuovamente dalla Regione che sta disponendo i fondi per i prossimi anni. Questa prima parte di GiovaniSi, durata tre anni, ha visto un contributo di 330 milioni di euro”.

L'incontro di sabato 10 gennaio alle verrà fatto al centro Poliedro: “Siamo un punto di incontro importante per i giovani – spiega il responsabile Alessandro Remorini – per un anno abbiamo ospitato anche lo sportello mobile di GiovaniSi. Questo progetto funziona ma ha bisogno di punti di accesso e orientamento”. Come l'Informagiovani in viale Rinaldo Piaggio: “Dalla nuova apertura, avvenuta lo scorso 30 settembre – racconta Cristiana Novelli, responsabile dello sportello - abbiamo totalizzato circa ottomila utenti, numeri importanti. Molti di questi chiedono informazioni per i bandi di GiovaniSi”.

Le domande per i bandi della casa e le altre opportunità del progetto regionale GiovaniSi vanno compilate a questo indirizzo: www.giovanisi.it



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca