comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°28° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 07 luglio 2020

— il Blog di

Verso la Toscana del futuro

di - lunedì 16 marzo 2015 ore 16:24

Un concreto rilancio economico di Pisa, della Valdera e di tutto il territorio provinciale, ricco di eccellenze e potenzialità, servizi efficaci e di livello elevato, che sappiano coniugare razionalizzazione delle risorse e qualità delle prestazioni, rafforzando l’ambito territoriale dell’area vasta, dimensione ideale per garantire quella virtuosità a cui i nostri cittadini sono e devono restare abituati, un processo di riforme inclusivo e all’avanguardia, in ogni settore. 

Sono i presupposti su cui intendo proseguire il mio impegno per la Toscana; ne ho parlato venerdì a Pontedera, presentando la mia candidatura a un secondo mandato in Consiglio regionale, davanti a tante persone che ringrazio per la partecipazione e l’ascolto. Sono stati cinque anni cruciali per il futuro della Toscana, difficili come forse mai prima, attraversati da una crisi tra le più intense. La nostra regione però ha saputo reagire e affrontare al meglio le sfide complesse che ha avuto davanti, forte di un sistema virtuoso e di un governo, guidato dal presidente Rossi, che ha saputo compiere le scelte giuste per ripartire con forza. 

Non a caso abbiamo raggiunto primati importanti nella sanità, siamo riusciti a garantire un welfare efficace, varando aiuti alle fasce più deboli della popolazione, ai giovani, ai disoccupati, abbiamo schiacciato l’acceleratore verso l’uscita dalla recessione economica, prevedendo incentivi e sgravi alle imprese, promuovendo un utilizzo efficace delle risorse comunitarie, attirando investimenti, avviando infrastrutture strategiche e molto altro. 

Ma possiamo e dobbiamo fare ancora di più. 

Con questo obiettivo dobbiamo guardare a una nuova legislatura imminente che ci pone davanti ancora nuove sfide, sempre difficili ma entusiasmanti. Venerdì ho voluto ricordare, non a caso, Francesco Petroni, ex sindaco di Calcinaia scomparso lo scorso anno; una figura che mi ha insegnato molto, soprattutto mi ha trasmesso un’idea di politica come ascolto di chi ci circonda, come impegno per una società più equa e più giusta. 

Perché non è politica se si lascia indietro qualcuno. 

Credo che quanto fatto in questi anni rispecchi questo assioma: ora è necessario guardare al futuro con la consapevolezza che questo deve essere l'impegno alla base del nostro lavoro nelle istituzioni.


 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

Cronaca

Attualità