QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10° 
Domani 10°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 15 dicembre 2019

Attualità sabato 19 novembre 2016 ore 16:15

Bollette Geofor da capogiro, il sindaco spiega

Il primo cittadino Juri Taglioli ha chiarito i conteggi dopo che diversi cittadini si sono lamentati all'ufficio tributi e con gli amministratori



VICOPISANO — Alcuni cittadini si sono rivolti all’ufficio tributi del Comune e agli amministratori comunali segnalando un aumento delle bollette Geofor.

Il sindaco Juri Taglioli al riguardo ha voluto fare delle precisazioni: "L’aumento c’è purtroppo e corrisponderà al 12-15 per cento per le utenze domestiche - ha ammesso il primo cittadino -, ma la cifra da pagare indicata in bolletta va confrontata con l’anno 2015. Se si fa un saldo sull’acconto, infatti, viene percepito un aumento troppo alto, di circa il 30 per cento, e non corrispondente alla realtà. Vorrei inoltre sottolineare ancora una volta - ha aggiunto Taglioli - che, per quanto riguarda le utenze domestiche, Vicopisano ha le tariffe, in media, più basse a livello provinciale. Per quelle non domestiche siamo in linea con gli altri Comuni".

Poi il sindaco precisa: "Ciò non vuol dire che non ci stiamo adoperando per contenere questi aumenti, sia chiaro, ma dobbiamo avere ben presente a cosa sono dovuti, per adottare soluzioni efficaci".

E spiega: "Prima di tutto: se fossimo rimasti fermi al sistema della raccolta indifferenziata e ai cassonetti, per capirci, i costi adesso sarebbero molto più alti, per non parlare dell’impatto profondamente negativo sul nostro ambiente. Partendo da questo necessario presupposto gli aumenti, in regime di raccolta differenziata, sono legati a un incremento dei costi di smaltimento, all’errato conferimento dei rifiuti, che conduce a sanzioni che ricadono su tutti noi, e al fatto che alcuni utenti del servizio non pagano quanto è loro dovuto. Faccio un esempio: dai controlli fatti da enti preposti come il COREPLA, “consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica”, c’è un conferimento improprio di materiali plastici in percentuali importanti e ciò comporta sanzioni, quindi un aumento di costi per tutti, anche per chi è virtuoso nella differenziata".

Il sindaco Taglioli rinnova poi l'invito ai cittadini a conferire i rifiuti in modo corretto, l'amministrazione comunale sta cercando di recuperare quanto più possibile di ciò che è dovuto e non viene pagato.

Infine, suggerisce ai cittadini che hanno bisogno di chiarimenti di contattare direttamente la Geofor al numero verde 800.959095 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18 e il sabato dalle 8.30 alle 14. Oppure allo sportello attivo nella sala giunta del Comune ogni mercoledì dalle 14 alle 18, senza necessità di appuntamento.

"E’ possibile anche trovare soluzioni per dilazionare i pagamenti e renderli più sostenibili - aggiunge il sindaco -. Ricordo infine che è in vigore una mia ordinanza, la 175/2014, in cui viene fatto espresso divieto di abbandonare rifiuti nel territorio comunali, di esporre i contenitori e i sacchi contenenti rifiuti in orari e con metodologie diverse da quelle stabilite dal servizio di raccolto porta a porta. Vengono eseguiti regolari controlli, da parte della Polizia Municipale, e degli altri ufficiali e agenti della Forza pubblica, per la verifica del rispetto dell’ordinanza e la violazione delle disposizioni da essa previste comporta l’applicazione di una serie di sanzioni amministrative, già comminate. Siamo e saremo sempre dalla parte dei cittadini e pronti ad andare loro incontro, contrasteremo questi aumenti, ma ognuno di noi deve fare la sua parte".



Tag

Sardine a Roma: la vista dall'alto di piazza San Giovanni

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Cronaca