QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°14° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 21 maggio 2019

Cronaca giovedì 05 dicembre 2013 ore 14:30

Visite ginecologiche gratuite alla Pubblica Assistenza

Il Presidente della Pubblica Assistenza, Ciabatti e il direttore generale della Asl 5, Damone

L'associazione di volontariato si impegna per garantire a tutte le donne, l'accesso alle cure specialistiche



PONTEDERA — Nasce l'ambulatorio ginecologico gratuito della Pubblica Assistenza di Pontedera che offrirà il servizio di visita e diagnosi alle donne che hanno un basso reddito. Nella nuova struttura realizzata all'interno della sede dell'associazione, sarà possibile sottoporsi alla visita di un medico specialista in modo completamente gratuito. Da mercoledì prossimo le pazienti potranno già cominciare a prendere gli appuntamenti telefonando allo 0578-290673. Un nuovo servizio che risponde alle crescenti sacche di povertà che si stanno creando sul territorio, e che la Pubblica Assistenza erogherà attraverso una concertazione con la Asl 5 che ha accreditato la struttura e il supporto dei servizi sociali del Comune di Pontedera. (Nella foto il presidente della Pubblica Assistenza Claudio Ciabatti e il direttore generale della Asl 5 Rocco Damone)

“Abbiamo deciso di impegnarci in questo servizio – ha spiegato il presidente della Pubblica Assistenza, Claudio Ciabatti – perché pensiamo che possa essere utile per le donne di Pontedera che al momento si trovano in difficoltà economica visti i tempi che corrono. Inoltre il servizio di ambulatorio ginecologico, dove sarà presente un ginecologo di lunga esperienza, che ha messo il suo tempo a disposizione dell'associazione, il dottor Maurizio Tamberi è nato per tutte le donne che si rivolgeranno alla struttura e che verranno visitate in un ambulatorio dotato di moderne tecnologie tra cui anche un ecografo, l'apparecchio che consente di eseguire il primo approfondimento diagnostico, completamente gratuito in questo caso.

In termini di denaro significa che le pazienti risparmieranno i 23 euro del ticket sanitario per la visita e se poi fosse necessaria un'ecografia i 36 euro dell'esame diagnostico in totale circa 60 euro.

Si potranno rivolgere alla Pubblica Assistenza tutte le donne residenti a Pontedera e con un Isee familiare inferiore a 7445,60 euro, italiane e straniere senza alcuna distinzione. “Il servizio infatti – ha spiegato Rocco Damone, il direttore generale della Asl 5 – punta ad andare a garantire l'assistenza sanitaria in questo ambito, anche a quelle fasce di popolazione che altrimenti a causa della crisi o di limitazioni culturali, tendono a sottrarsi alla medicina diagnostica fino a quando una patologia non esplode in tutta la sua gravità e alle volte purtroppo questo comporta danni molto più gravi rispetto a una diagnosi precoce che spesso permette di ottenere una completa guarigione”. Un tentativo quindi di portare la sanità e le diagnosi anche a quella cittadine che per vari motivi rischierebbero di esserne escluse grazie al volontariato e alla disponibilità del dottor Tamberi e alla pubblica assistenza.

Il comune ha curato tutta l'organizzazione del servizio attraverso il settore servizi sociali. “Credo che quest'iniziativa presentata nella giornata internazionale del volontariato, il 5 dicembre - ha spiegato l'assessore Matteo Franconi sia un punto di valore che dimostra l'importanza della pubblica assistenza e del volontariato e più in generale della collaborazione tra gli enti e le realtà di volontariato del territorio sopratutto adesso che le risorse sono ridotte e la crisi ci costringe e ripensare l'erogazione di alcuni servizi”.


© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Elezioni

Attualità

Elezioni