QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°19° 
Domani 16°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 15 settembre 2019

Attualità mercoledì 13 maggio 2015 ore 15:00

150 ginnaste per ricordare Giulia Cignoni

Giulia Cignoni con alcune atlete (foto da Fb)
Giulia Cignoni con alcune atlete (foto da Fb)

Domenica 17 maggio la 2a edizione del trofeo che ricorda la giovane scomparsa nel 2012. Le coppe disegnate con una figura ginnica amata da Giulia



PONTEDERA — Parlare di Giulia è sia facile che difficile, perché entrano in gioco i sentimenti”. E domenica 17 maggio se ne parlerà al palazzetto dello sport di Pontedera dove sono in programma due appuntamenti: il campionato d'insieme di ginnastica ritmica (prova regionale) e soprattutto il secondo trofeo Giulia Cignoni, la ginnasta e insegnante scomparsa alla fine del 2012 a 25 anni. Una giornata di sport che vedrà impegnate circa 150 atlete con il trofeo che rappresenterà una figura ginnica cara a Giulia Cignoni: un'atleta con la gamba alzata sopra la schiena a formare un tutt'uno con l'altra gamba poggiata a terra.

Molta commozione questa mattina nella sala consiliare di palazzo Stefanelli, a partire dal presidente della federazione ginnastica, Fabrizio Lupi: “Come federazione ginnastica toscana abbiamo avuto Giulia Cignoni a Ponsacco, fino a 14 anni poi è andata a Firenze dove ha sfiorato la nazionale. Giulia ha poi cessato l'attività sportiva ed è tornata a Pontedera. Molte qualità, ragazza eccezionale, una persona molto preparata, ci sapeva fare con le ginnaste anche da insegnante. L'abbiamo avuta molti anni anche come tecnica federale. Giulia poi è mancata e la federazione ha cercato di tenere vivo il ricordo insieme alle società di Ponsacco, Pontedera e Firenze. La scorsa edizione è stata a Ponsacco, la seconda, questa, a Pontedera. Domenica prossima al palazzetto tutta la ginnastica toscana si ritroverà per ricordare Giulia, amata da tutto l'ambiente. Siamo vicini e sempre in contatto con la famiglia. Quello che possiamo fare è non dimenticare e tenere vivo il ricordo. Anche se parlare di Giulia è sia facile che difficile, perché entrano in gioco i sentimenti”.

Claudia Peccianti della Stella Azzurra è entrata nel dettaglio: “Il palazzetto apre alle 8, prima gara di squadra, poi alle 10,45 inizia il trofeo Giulia Cignoni. Giulia allenava le giovani, tre esercizi (su 5) sono dedicati alla categoria Allieve. Ci saranno molte atlete di valore, qualcuna che è anche in nazionale. Molte ragazze vogliono partecipare proprio per ricordare Giulia. Ci saranno undici società al campionato regionale, mentre al Giulia Cignoni 19 squadre, per un totale di circa 150 atlete. Il trofeo avrà la forma dell'esercizio preferito di Giulia: una ragazza con la gamba dietro alzata”.

La mamma di Giulia, Maura Testi è commossa nel ricordare la figlia e non potrebbe essere altrimenti: “L'assenza di Giulia non si può descrivere, si avverte ogni giorno. Le bambine e le ragazze gli scrivono spesso. Giulia aveva un amore infinito per gli altri, ogni cosa che voleva fare doveva essere perfetta, si era appena laureata (in scienze della terra, ndr). Aveva molte aspirazioni. Allenava le piccole, è stata a Valencia con loro”.

Per finire l'assessore allo sport Matteo Franconi che, col Comune di Pontedera, ha reso disponibili le strutture: “Chi ha parlato prima di me ha raccontato Giulia, la stessa Giulia che a Pontedera ha aiutato anche per Sport in Cartella, oltre che al lavoro con la Stella Azzurra. Siamo felici che sia Pontedera a ospitare questa seconda edizione. E' il miglior modo per ricordarla, con quello che a lei piaceva fare. Allestiremo al meglio il palazzetto”.

Domenica sarà ricordata Giulia, che è ben raccontata in un aneddoto riportato sul sito federginnastica.it: "Qualche giorno prima del giorno di presentazione della tesi di laurea disse a Claudia Peccianti, responsabile tecnico della Ginnastica Stella Azzurra "Sono due notti che non dormo....". L'altra rispose: "Ci credo, con la tesi e la laurea alle porte!". E Giulia: "Ma no! È cambiato il codice dei punteggi del quadriennio 2013-2016 e c'è un sacco di lavoro da fare!”. Ecco, vogliamo ricordarla così la Cignoni. La sua voglia di impegnare la vita resti il più grande insegnamento di questo anno che muore".

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Ocean Viking, Salvini: "Con Conte Italia campo profughi d'Europa"

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cronaca

Attualità