Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:PONTEDERA20°37°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 03 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, si stacca un seracco di ghiacciaio a Punta Rocca: il video del crollo

Politica martedì 14 maggio 2013 ore 18:05

Alderigi: “Calcinaia e Pontedera, non possono fondersi”



L’assessore di Calcinaia risponde alla proposta di fusione fra i due municipi avanzata dal consigliere regionale Ivan Ferrucci Calcinaia – Previsioni urbanistiche differenti, servizi ambientali diversi, nessuna fattura in sospeso con i propri fornitori. L’assessore allo sviluppo economico del Comune di Calcinaia Cristiano Alderigi non sembra essere d’accordo con la proposta di fusione fra i municipi di Pontedera e Calcinaia avanzata nei giorni scorsi dal consigliere regionale Ivan Ferrucci e si chiede il perché questo intervento arrivi proprio ora: “Strano – ha detto l’assessore – che mentre questa amministrazione comunale raggiunge il punto più caratterizzante del suo programma di governo, si distragga l'attenzione proponendo l'ormai gratuita e stantia diatriba sulla fusione”. Entrando nel merito della questione restano comunque molti i motivi che, secondo Alderigi, dovrebbero spingere nella direzione esattamente opposta: “Non si può non vedere che i due Comuni sono diversi. Calcinaia riduce il consumo di suolo, ha il porta a porta su tutto il territorio ed è l’unico municipio della provincia che ha saldato tutti i debiti con i fornitori”. Non allettano l’assessore nemmeno i fondi di Stato e Regione che si riverserebbero nelle casse comunali con la fusione: “Non saranno certo questi soldi – ha dichiarato Alderigi – a cambiare una mutata situazione economica globale che richiede una visione politica nuova che porti risparmi alla collettività. E inoltre, chi ci darà la certezza che saranno riversati sul territorio e non su altre necessità?”. Prima di avanzare la proposta di fusione per Pontedera e Calcinaia, che da sola a breve conterà 15mila abitanti, secondo Alderigi si dovrebbe rigirare l’ipotesi a comuni più piccoli, quelli dell’Alta Valdera ad esempio. O quanto meno, se proprio si vuole insistere sulla cittadina che fu degli Upezzinghi, ha continuato l’assessore, “occorre vagliare anche altri possibili territori che per popolazione, geografia, struttura amministrativa, economia del territorio e visione politica sono più simili a Calcinaia”.

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In un libro i racconti e le esperienze dei protagonisti che nel 1982 organizzarono la Festa Nazionale a meno di 2 km della base militare americana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Leonella Simoni Ved. Polidori

Sabato 02 Luglio 2022
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Politica

Attualità