QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 19 maggio 2019

Lavoro martedì 14 maggio 2013 ore 18:35

Decreto sblocca debiti, 4milioni per la Provincia di Pisa



Per le Province toscane 91milioni di euro spendibili subito. Nuova tranche di 11 milioni a luglio Provincia di Pisa – Quattro milioni di euro a disposizione della Provincia di Pisa, spendibili subito per pagare vecchi debiti verso i fornitori e pensare a possibili investimenti futuri. I fondi fanno parte dei 91 milioni di euro del decreto sblocca debiti, stanziati in favore delle dieci Province toscane per far quadrare i conti pubblici e aprire a nuovi scenari di investimento. Altri 11 milioni di euro saranno poi disponibili, a livello regionale, da luglio. ''Abbiamo lavorato molto affinché si arrivasse a questo provvedimento, - spiega Andrea Pieroni, presidente della Provincia di Pisa e di Upi Toscana - una misura che va incontro all'interesse dell'economia locale e quindi anche dell'occupazione. I 91 milioni daranno un po' di respiro sul versante della liquidità a molte aziende e, in alcuni casi, serviranno ad avviare opere pubbliche rimaste ferme per i vincoli del patto di stabilità''. Dei 91 milioni di euro, 18 sono a disposizione della provincia di Lucca, 14 di quella di Pistoia, 10 di quella di Arezzo. Seguono Firenze con 8 milioni, Siena con 7, Grosseto con 6 milioni, Pisa con 4 e infine Prato, Massa e Livorno con circa 3 milioni di euro ciascuna. A livello nazionale il totale del fabbisogno dei Comuni e Province è di circa 5 miliardi e quindi l'impegno degli Enti è quello di cercare un accordo per ottenere anche i 200 milioni mancanti, visto che il decreto legge prevede coperture per 5 miliardi. Una prima parte delle concessioni sono state erogate per il 90% dei pagamenti, mentre il restante 10%, pari a circa 500 milioni di euro, sarà a disposizione da luglio.


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Elezioni

Cronaca

Elezioni