QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°16° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 22 ottobre 2019

Attualità martedì 26 maggio 2015 ore 11:35

"Aboliamo le barriere". Inizia il tour nei Comuni

Foto Mirko Melai
Foto Mirko Melai

I Giovani Democratici Belli e Nardini hanno presentato una mozione che farà il giro dei Consigli della provincia. C'erano anche Carrozza e Coccia



PONTEDERA — Una mozione contro le barriere architettoniche, da presentare in tutti i Consigli comunali. E' quella che hanno presentato lunedì 25 maggio nella sala Carpi di Pontedera i Giovani Democratici Mattia Belli e Alessandra Nardini, affiancati dalle onorevoli Maria Chiara Carrozza e Laura Coccia e dall'associazione di Iacopo Melio, Vorrei prendere il treno.

E’ stato proprio Iacopo Melio, il 20 giugno 2014, a far riaccendere i riflettori su questo tema, con un un tweet rivolto all’ex ministro Carrozza. Dal Tweet è nata la campagna di sensibilizzazione #vorreiprendereiltreno, seguita da oltre 10mila followers.

Durante la conferenza Alessandra Nardini ha ricordato come in questi anni i giovani del Partito Democratico abbiano più volte fatto sentire la loro voce sul tema della tutela dei diritti: “Nel 2012 e nel 2013 ci siamo fatti promotori di una mozione in cui si chiedeva al Parlamento una riforma delle modalità e dei tempi del riconoscimento della cittadinanza italiana ai minori stranieri nati, cresciuti e residenti in Italia; negli scorsi mesi abbiamo parlato di diritti civili, chiedendo al Parlamento di approvare in tempi rapidi la legge contro omofobia e transfobia, e una legge che disciplini requisiti e modalità per il riconoscimento delle unioni civili, al fine di garantire pieni diritti alle coppie di fatto, ai conviventi, sia etero sia omosessuali, senza alcuna distinzione fondata sull’orientamento sessuale. Adesso invitiamo i Comuni e le Istituzioni a riflettere sul tema dell’accessibilità per le persone disabili a luoghi e mezzi pubblici, perché pari dignità sociale, libertà di movimento e autodeterminazione sono diritti inviolabili della persona, mentre l’autonomia di spostamento e la fruibilità in sicurezza degli spazi pubblici è compromessa per molti cittadini disabili, a causa di barriere architettoniche che acuiscono le già numerose difficoltà quotidiane.”

L’Onorevole Carrozza, che, nella sua esperienza come scienziata, si è dedicata allo sviluppo di progetti per aiutare le persone colpite da disabilità e per migliorare la qualità della loro vita, ieri ha ribadito il suo impegno in questa battaglia a fianco di Iacopo, e a fianco della giovanile del Pd: “Sono al loro fianco, come sempre, perché è un bel segnale che siano i giovani a farsi portavoci di queste tematiche, che dimostrino la loro sensibilità anche su temi come i diritti civili, su cui la politica dovrebbe dimostrare più coraggio; spero davvero che Alessandra riesca a portare la sua voce anche in Consiglio Regionale, abbiamo bisogno di energie fresche e nuove”.

Anche l’Onorevole Coccia, venuta in Toscana a sostenere la candidatura di Alessandra Nardini, ha espresso soddisfazione per l’iniziativa dei Giovani Democratici e durante il pomeriggio ha incontrato con Alessandra alcuni rappresentanti delle società sportive pisane, per confrontarsi con loro su un altro tema importante come lo sport.  



Tag

Myrta Merlino a Matteo Salvini: «Le offro una camomilla...», «Solo se non è zuccherata, sennò la tassano»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Sport

Attualità

Cronaca