QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°20° 
Domani 13°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 16 ottobre 2019

Cronaca mercoledì 26 marzo 2014 ore 13:15

​Alluvione, ecco come chiedere risarcimento per i danni subiti

L’Unione Valdera ha avviato la procedura di ricognizione dei danneggiamenti che il maltempo di gennaio ha provocato a privati e aziende



VALDERA — Riempiendo un modulo e allegando documenti, si può chiedere un risarcimento per i danni subiti dal maltempo. A seguito degli eventi alluvionali che hanno messo in ginocchio diversi territori della Valdera fra il 31 gennaio e l’11 febbraio, la giunta dell’Unione ha approvato le procedure di ricognizione dei danneggiamenti agli immobili privati e alle aziende per i comuni più colpiti: Buti, Bientina, Casciana Terme Lari, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera.

La procedura è disponibile sul sito dell'Unione Valdera, nella sezione bandi e avvisi pubblici e sui siti web dei Comuni. Secondo quanto decretato dalla giunta dei sindaci, i privati cittadini possono segnalare danni strutturali, alle coperture, agli impianti, agli infissi interni ed esterni e alle finiture, mentre le imprese in più possono segnalare anche danni ai macchinari e attrezzature, scorte di materie prime, semilavorati, prodotti finiti danneggiati distrutti o non più utilizzabili.

Le segnalazioni, da consegnare entro il 24 aprile, devono essere fatte utilizzando l'apposita modulistica: scheda B per i privati e scheda C per le aziende. L’Unione precisa poi che la documentazione costituirà una ricognizione del fabbisogno economico necessario per il ripristino dei danni e non un risarcimento automatico di eventuali contributi.

Per fronteggiare le prime spese necessarie per il ripristino delle abitazioni e delle relative pertinenze intanto, per le famiglie con reddito Isee 2012 inferiore a 36mila euro è stato istituito dalla Regione Toscana con un contributo straordinario di solidarietà. Per rientrare in questo contributo è necessario compilare la scheda integrativa B assieme alla certificazione Isee.



Tag

"Conte falso come il Parmesan", bagarre Lega in Senato. Casellati sospende la seduta

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Lavoro