QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 9° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 13 novembre 2019

Politica venerdì 28 marzo 2014 ore 16:30

​Anche Sel e Idv a sostegno di Terreni

Il simbolo della lista

Il centrosinistra di Casciana Terme Lari si compatta sulla candidatura dell’ex sindaco. Presentati nome e simbolo della lista



CASCIANA TERME LARI — Sinistra ecologia e libertà e Italia dei valori insieme al Pd per sostenere la candidatura di Mirko Terreni a sindaco di Casciana Terme Lari. La coalizione di centrosinistra si compatta e lancia la lista Democratici Riformisti e Progressisti.

“Siamo partiti come Pd e Idv – ha detto Terreni durante la presentazione – e arriva oggi anche il sostegno di Sel che sarà presente fisicamente nella lista che stiamo costruendo, fatta di donne e uomini rappresentativi di tutto il territorio del nuovo Comune”. Anche a Casciana Terme Lari quindi, Sinistra ecologia e libertà ha cercato l’alleanza con i democratici: “Per noi – ha detto il segretario Sel Roberto Bongini – è bene definire un campo dell'agire politico in cui collocare il nostro lavori sui diritti, la solidarietà e i valori di uguaglianza, democrazia e libertà. Mirko Terreni, per quello che ha fatto in questi anni da sindaco, rappresenta per noi la garanzia che qui questo percorso è possibile”. Anche il referente comunale Idv Luciano Bisori ha salutato con favore l’ingresso di Sel: “Siamo convinti – ha detto – che il programma e le idee del #futurocomune possano arricchirsi di contributi importanti e positivi.”

Durante l’incontro è stato presentato anche il simbolo della lista. “Abbiamo deciso – ha spiegato Terreni – di aggiungere anche progressisti al nome inizialmente annunciato proprio per salutare l’arrivo di Sel. Il concetto di progressismo ci unisce tutti”. Secondo i tre partiti il simbolo ha un alto valore simbolico. “Vi si trovano richiami grafici dei due ex comuni – hanno detto – come le terme e il castello, posizionati sullo stesso piano in modo da sottolineare la pariteticità delle due comunità che hanno scelto di unirsi. Simboli anche della scommessa turistica e, assieme alla mano che li sorregge, della tradizione manifatturiera. La mano indica anche il valore della solidarietà, mentre la striscia tricolore ha un andamento che ricorda le colline. Sono poi accentuati i colori rosso e verde che rappresentano il riformismo europeo e poi il tricolore che indica le istituzioni e il fatto che non siamo una lista improvvisata ma una forza di governo.”



Tag

Sotis incalza Salvini: «Fa paragone operai Ilva-Balotelli ma deve andare in Parlamento a discuterne»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca