Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:40 METEO:PONTEDERA18°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 13 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salman Rushdie, il momento dell'accoltellamento a New York

Attualità martedì 08 febbraio 2022 ore 18:30

Ennesima riapertura, il Boccaccio è pronto

Una serata al Boccaccio (foto di repertorio)
Foto di: Foto Facebook

La proroga al divieto scade il 10 Febbraio: dal giorno dopo, senza dietrofront, si torna a ballare anche al Boccaccio. Con Greenpass e mascherina



CALCINAIA — La chiusura delle discoteche sembrava dover finire lo scorso 31 Gennaio. Niente da fare, però, perché il governo, proprio in prossimità di quella scadenza, decise per una proroga di altri 10 giorni. Che, quest'ulteriore attesa, è terminata: senza colpi di scena dell'ultimo minuto, già da venerdì 11 Febbraio si potrà tornare in pista. Compreso il Boccaccio di Calcinaia, che come tutte le altre ha dovuto chiudere dopo il Decreto Natale del 24 Dicembre.

"Tecnicamente, potremmo aprire, ma la comunicazione in cui si certifica tale possibilità, al momento, non ci è stata data - ha spiegato il direttore del Boccaccio, Gianmaria Napoli - sarebbe bastato dire che l'11 Febbraio avremmo potuto riaprire, ma così non è stato. Nel bene o nel male, anche noi siamo un'impresa con dipendenti, che paga le tasse, contributi e diritti Siae. Al momento, l'unica certezza è la scadenza della proroga".

Difficile, però, immaginare un altro dietrofront da parte del governo. E, proprio per questo, il Boccaccio è pronto a partire già da questo fine settimana. "Siamo fiduciosi e speranzosi, ci auguriamo che possa prevalere il buon senso. Per il momento, siamo un po' nel limbo - ha continuato - noi, però, abbiamo investito molto in vista di una riapertura nel weekend e abbiamo già annunciato la riapertura. Se giovedì ci dovessero dire di no, agiremo di conseguenza".

Del resto, già lo scorso Dicembre il Boccaccio dovette rapidamente rivedere i propri piani. "Dopo il decreto di chiusura fino al 31 Gennaio abbiamo dovuto adeguarci: c'erano circa 6mila persone prenotate, avevamo 5 serate sold-out con acconti versati e anche qualche saldo già fatto - ha raccontato - com'è giusto che sia, abbiamo rimborsato tutto ai clienti. Così, però, è quasi impossibile fare programmi".

Risposte positive, nelle settimane di apertura, ne sono arrivate. Confermando il ruolo del Boccaccio come punto di riferimento del settore del divertimento. "Le prenotazioni le prendiamo il giorno prima dell'evento alle 12. Contando che abbiamo una capienza ridotta del 50%, in poco meno di un'ora solitamente facciamo sold-out - ha concluso - teniamo presente che il 48% dei clienti arriva dalla Provincia di Pisa, mentre il 52% da fuori Provincia. Noi lavoriamo con persone che arrivano da circa 600 Comuni, il primo dei quali e che genera più clienti è Livorno, seguito da Pisa e Lucca".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nella Chiesa del Crocifisso, il primo cittadino ha detto si alla dottoressa Chiara Lelli. Presenti politici, autorità e tanti pontederesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità