QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°27° 
Domani 15°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 23 ottobre 2019

Politica mercoledì 11 giugno 2014 ore 12:05

Calcinaia, insediato il nuovo consiglio comunale

Prima seduta per l'assemblea. Deleghe a tutti i consiglieri, minoranze pronte a fare opposizione critica ma costruttiva



CALCINAIA — Da don Milani a Simone de Beauvoir, passando per Calamandrei e La Pira. Così, con un tuffo nel passato e il ricordo di personaggi che hanno fatto la storia, Lucia Ciampi ha inaugurato il suo secondo mandato da sindaco di Calcinaia e aperto i lavori della prima seduta del nuovo consiglio comunale che si è svolto nella serata di ieri, martedì 10 giugno.

“È un grande onore ritrovarmi qui – ha detto il sindaco nel suo discorso di insediamento – ricordo la volta precedente, quando mi sono presentata ai cittadini e ai consiglieri come persona, sottolineando la mia formazione, i miei interessi, ciò che mi ha resa quella che sono e che mi avrebbe aiutata a svolgere con impegno il ruolo che mi era stato affidato”. Cinque anni dopo, Ciampi ha citato altri elementi, concetti, personalità che hanno giocato per lei un ruolo importante, ma ha mantenuto lo stesso proposito: “L’augurio che faccio a questo consiglio comunale – ha detto il primo cittadino – è quello di non votare in merito a persone o gruppi politici, ma di deliberare su indicazioni di opere concrete da compiere. Compito della democrazia non è decidere la verità, ma seguire al meglio l’orientamento prevalente su determinate questioni. Dobbiamo sì porre attenzione sulle piccole cose, ma rivolgere lo sguardo alle grandi, tenendo sempre l’uomo misura di tutto”.

Dopo la verifica delle condizioni di ineleggibilità e il giuramento del sindaco, l’assemblea ha poi votato la composizione della giunta e la nomina dei capogruppo che saranno Andrea Nieri per Centrosinistra per Calcinaia, Andrea Tessitori per Calcinaia Bene Comune, Aldo Armellin per Lista Civica Per la Gente e Giovanni Cipriano per Trasparenza e Legalità. Altro adempimento obbligatorio al primo consiglio comunale è stata la nomina della commissione elettorale che risulta composta, oltre che dal sindaco, da Antonia Felloni, Nila Arzilli e Serena Bani (effettivi), Alessandro Malloggi, Yassine El Ghlid e Daniele Ranfagni (supplenti).

Il sindaco Ciampi ha poi aggiunto un altro punto all’ordine del giorno, annunciando alcune deleghe che sono state affidate ai semplici consiglieri e che verranno rese ufficiali nei prossimi giorni. Alessandro Malloggi e Yassine El Ghlid, ad esempio, aiuteranno l’assessore Gonnelli nello sport, e singolarmente seguiranno il primo il bilancio e il secondo le politiche giovanili e l’integrazione. Deleghe anche per i consiglieri Antonia Felloni, Nila Arzilli e Christian Ristori, come ad esempio la pro assistenza, le relazioni sociosanitarie o con la San Vincenzo de Paoli.

Il primo consiglio si è poi chiuso con un arrivederci a breve. La seconda seduta è infatti già fissata per giovedì 26 giugno per discutere, fra le altre cose, delle linee programmatiche di governo. Decise comunque le posizioni di tutti e tre i gruppi di minoranza (Calciania Bene Comune, Lista Civica Per la Gente e Trasparenza e Legalità) che promettono opposizioni non pregiudiziali, ma critiche su ogni singola decisione.

Anna Dainelli
© Riproduzione riservata



Tag

Permessi di soggiorno per i migranti, l'escamotage dell'orientamento sessuale

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Sport

Attualità