comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 21°35° 
Domani 20°35° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 10 agosto 2020
corriere tv
Praia a Mare: in volo sull' Isola di Dino. Da sogno di Gianni Agnelli a «relitto» in mezzo al mare

Cronaca martedì 17 novembre 2015 ore 11:25

"Caduta dalle scale, l'ho lasciata in auto"

Il compagno accusato di omicidio fornice una nuova versione dei fatti. Mara sarebbe caduta e lui l'avrebbe abbandonata in macchina



CAPANNOLI — Ha cambiato versione il compagno di Mara Catani Neri, la 42enne trovata nel cortile di casa priva di vita il 26 aprile del 2013. L'uomo è al centro del dibattito processuale e la sua situazione si fa via via più complicata.

Secondo l'ultima versione riportata dal 39enne Alfredo Di Giovannantonio, camionista di Zambra, dopo essere rincasati da una serata a Calci in compagnia di amici, Mara sarebbe stata ubriaca. Di Giovannantonio ha raccontato che Mara non si reggeva in piedi. L'uomo avrebbe perciò accompagnato prima il bambino all'auto e sarebbe quindi tornato a prenderla. Mara sarebbe poi caduta dalle scale e lui l'avrebbe abbandonata in macchina senza avvisare nessuno.

Il camionista si è giustificato spiegando di essere stato a sua volta ubriaco. Una versione, questa, completamente in disaccordo con le precedenti. In passato, Di Giovannantonio aveva sostenuto la tesi del malore, poi screditata dagli accertamenti sul corpo della donna: evidenti segni di percosse e di trascinamento non collimavano con la prima versione dei fatti riferita dall'uomo.

La prossima udienza del processo è fissata al 18 gennaio 2016. Dopo una discussione arriverà anche la sentenza.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Lavoro

Cronaca