QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 15 novembre 2019

Attualità martedì 09 aprile 2019 ore 07:30

Filippo, campione dei potini, ci parla di sé

Filippo Cecchelli, il potino più bravo della Toscana
Filippo Cecchelli, il potino più bravo della Toscana

Il fabbrichese Filippo Cecchelli, primo classificato alla gara regionale di potatura e che rappresenterà la Toscana alla nazionale, ci parla di sé



CASCIANA TERME LARI — Filippo Cecchelli è nato nel 1973 a Cascina, è felicemente sposato, ha un bimbo di 12 anni e una gran passione per l'olivicoltura.

Di mestiere faceva il pavimentista fino a pochi anni fa, quando per problemi di salute ha dovuto abbandonare la mestola e la calcina per dedicarsi ad altro.

Nel frattempo il padre di Filippo è venuto a mancare, lasciandogli una piccola oliveta di circa 30 piante che Filippo ha subito preso in consegna, curandola e evitando fin da subito che scivolasse nell’abbandono.

Ma curare l’oliveta e diventare potatore non si improvvisa, e così Filippo si è iscritto ad un primo corso base di potatura dell’olivo a vaso policonico organizzato da “Gocce d’oro delle colline pisane” di Casciana Alta, poi ad un altro e poi ad un altro ancora imparando a potare senza scala, con attrezzi adatti per la potatura da terra, e applicando da subito queste tecniche anche alla sua piccola oliveta.

Ma le scommesse non finivano lì per Filippo e così per misurare le sue capacità ha partecipato a due campionati, in Liguria e a Bucine in Toscana, ed alla fine a quello di sabato 6 aprile a Palaia, aggiudicandosi l’ambito titolo di potatore più bravo della Toscana con il diritto di partecipare al campionato nazionale di domenica prossima in Puglia.

Per necessità all’inizio e poi per passione dopo, Filippo fa il potatore di mestiere, un mestiere che dal 2010 gli dà da vivere, che gli piace e a cui si dedica con passione.

“Non mi fermo qui – dice Filippo – nella sfortuna di aver dovuto abbandonare il mio lavoro ho avuto la fortuna più grande di trovarne un altro che mi appassiona sempre di più e che non cambierei per nessun motivo al mondo; andrò avanti senza indugio, cercando di migliorarmi e perfezionarmi sempre di più”.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Pubblicità di Emanuele Filiberto: «I reali stanno Tornando, serve guida stabile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità