comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°13° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 29 marzo 2020
corriere tv
Coronavirus, Baldanti: «Pochi tamponi fatti? Le accuse sono un'offesa»

Attualità martedì 24 marzo 2020 ore 18:17

Il Covid-19 mette a dura prova anche i volontari

Mancano volontari e presidi alla CRI di Casciana Terme e alla Misericordia di Lari, un appello a rispettare le regole e per reclutare volontari



CASCIANA TERME LARI — In questo spicchio di terra di Toscana, dove il volontariato è sempre stato parte attiva e importantissima per le attività della comunità, esistono due associazioni di grande spessore, la Croce Rossa Italiana a Casciana Terme e la Misericordia a Lari.

I volontari di queste due associazioni si sono sempre dimostrati instancabili e sempre pronti a sacrificare gran parte del proprio tempo libero per dedicarsi agli altri, in quella che per tutti loro rappresenta una “missione”.

Il covid-19 che è piombato sulle nostre teste come un fulmine a ciel sereno, non scherza affatto e richiede più forze e più attrezzature.

Per questo problema la Misericordia dedica due giorni della settimana al trasporto di questi ammalati attraverso il 118 e sta allestendo un’automedica per i casi sospetti che funzionerà anche questa attraverso le direttive del 118, oltre a mantenere il più possibile le altre attività di protocollo.

Ebbene, nonostante lo spirito di dedizione e la buona volontà, in questi tempi durissimi, da parte delle due associazioni giungono voci di allarme e richieste di aiuto perché i volontari si sono ridotti ed è sopraggiunta una scarsità importante di presidi.

Mancano guanti , ma soprattutto mascherine P2 e P3 che vengono inviate dalla protezione civile quasi col contagocce e che allo stato attuale sembrano quasi introvabili.

Purtuttavia, anche se stanno aumentando le necessità, per aiutare i cittadini in difficoltà, e per farli uscire di casa il meno possibile, La CRI Nazionale ha messo a disposizione un numero verde 800065510 che chiunque può chiamare per avere un qualsiasi tipo di aiuto. E’ un contatto attraverso il quale le richieste di aiuto vengono dirottate sul territorio.

La Misericordia di Lari ha fatto un appello per la ricerca di volontari anche “temporanei” e senza corso, per recapitare nelle case di anziani o persone in difficoltà generi alimentari o medicinali. All’appello hanno risposto cinque giovani che sono stati reclutati immediatamente. La richiesta è sempre attiva e chi vuole rendersi disponibile può chiamare il numero 3200329504.

Entrambe però vogliono unirsi all’appello delle istituzioni che raccomandano di rimanere a casa il più possibile e soprattutto di rispettare le regole imposte.

Luca DesideriPresidente della Sezione CRI di Casciana Terme, recentemente rieletto - riprendendo l’appello del capo della protezione civile Borrelli - ci ha detto: “ La CRI farà come sempre la sua parte, come la fa ogni medico, ogni infermiere e tutto il personale sanitario, ma il fronte, quello vero, è in ogni singola via, dove tutti i cittadini sono chiamati a combattere la loro battaglia. Se questa battaglia si vincerà, si vincerà prima di tutto per il senso di responsabilità di ogni singolo, rimanendo il più possibile a casa e rispettando le regole. ”

“Ci vuole cuore, ma il covid-19 lo sconfiggeremo insieme” – dice l’appello della Misericordia, “Tenete duro, insieme ce la faremo” dice quello della CRI. 

Loro ce la mettono davvero tutta per aiutarci, chiedono solo di contraccambiare questo loro atto di amore con un senso di responsabilità e di rispetto verso noi stessi e verso tutti gli altri, rimanendo a casa e uscendo solo quando è indispensabile. 

Possiamo ascoltarli.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Cronaca

Attualità