QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 15 novembre 2019

Attualità martedì 11 aprile 2017 ore 08:30

Forno crematorio, l'opposizione contro Ceccotti

Erica Ballatori di Insieme è possibile

La lista 'Insieme è possibile': "La sua preoccupazione non sono le 1037 firme raccolte contro il progetto ma cosa facciamo noi o cosa dice Fracassi"



CASCIANA TERME LARI — La lista Insieme è possibile è intervenuta sulla possibile realizzazione di un forno crematorio. Gli esponenti dell'opposizione hanno puntato il dito contro il consigliere di maggioranza Mauro Ceccotti: "Il problema che fa infuriare questo politico è cosa fa Insieme è Possibile, o cosa dice il Fracassi, oppure la posizione della Ballatori o addirittura la Bosco e per questo mette addirittura in guardia gli oltre mille cittadini che hanno firmato contro il tempio Crematorio sull’atteggiamento delle opposizioni". 

"La sua preoccupazione non sono le 1037 firme ma chi cavalca cosa - hanno detto da Insieme è possibile - non una parola nel suo sproloquio nel merito della questione. Nessuna considerazione sulle paure di queste centinaia di famiglie che hanno posto in modo democratico e senza offendere nessuno dei quesiti sui cui nessuno può sottrarsi. Nemmeno il Ceccotti".

"Può dirci il Capogruppo PD a mezzo stampa prima di chiederglielo in consiglio comunale se è d’accordo con il sindaco sulla costruzione del Tempio o no? Il PD di Lavaiano, di Perignano e le sue componenti sono d’accordo con la costruzione del Tempio Crematorio a Lavaiano?

Insieme è possibile ha poi fatto una lista di problemi che riguardano il territorio: "La questione del degrado dei cimiteri è annosa e la nostra lista l’ha sollevata più volte con interrogazioni consiliari nel totale disinteresse della maggioranza. Ovviamente con il Ceccotti in testa. E’ vero in una commissione di fine gennaio, avete capito bene una commissione, è stato accennato dal Sindaco ad un possibile interesse di Project Financing della ditta Altair riguardante i cimiteri. Addirittura sono state paventate due possibilità una delle quali senza la costruzione del Tempio Crematorio che poi è sparita nel nulla. Ci è sembrata una informativa interlocutoria. Comunque stiamo parlando di una discussione di tre quarti d’ora per un progetto che poi scopriamo essere di milioni di euro e della durata di 30 anni. Nessun accenno in consiglio comunale se non nella discussione generale di bilancio dove si è parlato genericamente della cosa. I nostri consiglieri hanno votato contro il bilancio".

"Della questione è stato fatto accenno verso mezzanotte in qualche frazione (non in tutte) nella presentazione annuale che la Giunta fa del bilancio. Si è parlato di un probabile intervento sulla gestione dei cimiteri come detto negli anni precedenti e null’altro. Invece nel silenzio delle stanze del potere una decina di giorni dopo la commissione, che ricordiamo era sul bilancio e non sull’operazione Project Finacing, la Giunta ai primi di febbraio ha deliberato sulla costruzione del Tempio a Lavaiano. Alla faccia della partecipazione".

"A questo punto - hanno sottolineato dalla lista d'opposizione - è scattato l’allarme fra i cittadini che hanno da subito costituito un Comitato popolare. Abbiamo visto nell’assemblea infuocata di Lavaiano dove eravamo presenti che anche lì il Ceccotti si è distinto nel recepire le istanze dei cittadini e abbiamo notato che qualche assessore si è defilato dal tavolo della Giunta. Magari non tutti condividono al 100 per cento questa decisione e qualche malessere serpeggia anche fra gli assessori per una decisione che dire calata dall’alto è dir poco. Il problema non è cosa si cavalca e come si cavalca ma rendersi conto che quando si commettono errori o si prendono decisioni sbagliate e che vanno contro l’interesse dei cittadini bisogna prenderne atto punto e basta".

"L’esperienza dell’isola ecologica a Perignano - hanno concluso - al sindaco e Ceccotti non ha proprio insegnato nulla? Pare proprio di no e quindi il detto in questo caso è proprio azzeccato. “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”. Oppure il Ceccotti è davvero l’ultimo giapponese e allora è un altro discorso".



Tag

Il Vesuvio dall'alto, bellezza e vergogna: 30mila abusi edilizi nel parco nazionale

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità