Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:15 METEO:PONTEDERA9°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte contestato al presidio degli studenti in piazza a Roma: «Quando eri al governo, ci hanno manganellato»

Attualità martedì 05 aprile 2022 ore 18:45

Marchio Igp, la ciliegia di Lari corre a Bruxelles

Le ciliegie di Lari

Il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ha pubblicato il disciplinare di produzione. Tra 60 giorni, la palla passa all'Europa



CASCIANA TERME LARI — La "naturale dolcezza" e "la lunga esperienza accumulata dagli agricoltori". Sono questi due degli aspetti più importanti che "comprovano il legame con l'ambiente" e che, dunque, costituiscono il fondamento per garantire alla ciliegia di Lari il marchio Igp, ovvero l'Indicazione geografica protetta.

Elementi riportati all'interno del disciplinare di produzione che il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ha pubblicato nella Gazzetta ufficiale. Ciò significa che, trascorsi 60 giorni, la pratica passerà nelle mani di Bruxelles per l’ultima fase dell’iter di riconoscimento del marchio.

Il progetto, che l’amministrazione ha promosso e sostenuto economicamente, è promosso come soggetto richiedente dal Comitato per la tutela e valorizzazione della Ciliegia di Lari.

"Ormai da 20 anni il Comitato protegge, promuove e contribuisce alla salvaguardia di un patrimonio inestimabile come la Ciliegia di Lari, un prodotto d’eccellenza coltivato su tutto il nostro territorio - ha commentato la presidente Catia Fantozzi - oltre alle varietà più conosciute in commercio, il nostro territorio è ulteriormente arricchito da 14 varietà che rendono la Ciliegia di Lari un gioiello di biodiversità che va a impreziosire uno dei luoghi più belli e tipici della Valdera".

All'interno del disciplinare stesso, appunto, vengono riportate le caratteristiche essenziali dei frutti e delle varietà di ciliegia per i quali il Comitato ha richiesto la concessione del marchio Igp, che devono rispondere a condizioni e requisiti rigorosi. Inoltre, viene specificato come il territorio di coltivazione comprenda non solo il Comune di Casciana Terme Lari, ma anche quelli di Terricciola e Crespina-Lorenzana.

"Siamo davvero molto soddisfatti - ha aggiunto l’assessora alla Valorizzazione e alla tutela della Ciliegia di Lari, Chiara Ciccarè - abbiamo iniziato questo cammino insieme al Comitato nel 2014, durante la precedente legislatura: a 3 anni esatti dall’approvazione da parte della Regione Toscana, ricevere il benestare del Ministero dà la misura dell’impegno costante portato avanti in modo sinergico e compatto da Comitato e amministrazione".

"Igp significa tutela della qualità della produzione, riconoscimento della sua unicità ma anche promozione del territorio e possibilità di sviluppare e rafforzare una filiera economica e produttiva - ha concluso il sindaco Mirko Terreni - ricevere questa notizia ci dà la forza per continuare a lavorare seriamente, così da completare il prima possibile l’iter di riconoscimento del marchio. Ringrazio il Comitato per quanto fatto fino ad oggi e invito tutti a gustare questi nostri prelibati frutti durante la Sagra delle Ciliegie".

"La Ciliegia di Lari è un'altra delle straordinarie eccellenze agroalimentari della Toscana, una produzione di assoluta qualità che, in questi anni, ho sempre provato a valorizzare insieme al sindaco Mirko Terreni e all'amministrazione di Casciana Terme Lari - ha commentato il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo - il marchio Igp significherà tutelare questo prodotto unico, ma anche promuovere il territorio e la possibilità di sviluppare e rafforzare tutta la filiera economica e produttiva".

"È una bellissima notizia e un giusto riconoscimento per un patrimonio straordinario del nostro territorio, un'eccellenza dell'agro-alimentare locale conosciuta ben oltre i nostri confini - ha detto l'assessora regionale Alessandra Nardini - oggi si aprono nuove potenzialità e prospettive per diffondere ancora di più la fama della meravigliosa Ciliegia di Lari. Conosco bene tutto il percorso per l'ottenimento del marchio Igp, che ho sostenuto convintamente fin dal mio ruolo precedente di consigliera, e ricordo l'importante passaggio del parere favorevole della Regione nel 2019".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'eco-compattatore installato in largo Roma vuole incentivare il conferimento dei contenitori in pet con un sistema a premi: ecco quali in palio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità