Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:20 METEO:PONTEDERA11°20°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Politica venerdì 14 giugno 2019 ore 11:20

Nuova giunta Terreni, manca un assessore

Foto di: Marcella Bitozzi

Insediato ieri sera il consiglio neo eletto. Terreni ha giurato, le linee programmatiche approvate ma per la giunta manca un assessore



CASCIANA TERME LARI — Ieri sera, nel teatro di Lari, si è tenuto il primo consiglio comunale dopo le amministrative del 26 maggio scorso.

Il Consiglio si è aperto ascoltando in piedi le note dell’inno nazionale, e l’ordine del giorno prevedeva, come per legge, la convalida degli eletti, il giuramento del sindaco, l’approvazione delle linee programmatiche, la nomina degli assessori e l’elezione di componenti la commissione elettorale.

Mirko Terreni Sindaco neo eletto  ha manifestato il proprio rammarico per un consiglio che ha classificato “povero” per la mancanza di una lista di destra o del M5S, che comunque – ha detto Terreni - rappresentano una parte consistente della popolazione di Casciana Terme Lari.

Per la giunta, manca ancora un tassello per completarne la composizione, un ultimo assessore, la cui nomina Terreni si è riservato di fare nell’immediato futuro.

Confermati gli assessori Mattia Citi con le deleghe al turismo, sviluppo termale, partecipate e attività ricreative con funzioni anche di vice sindaco, Matteo Cartacci con delega al decoro urbano, sport e personale, Chiara Ciccarè alla pubblica istruzione, scuola, e valorizzazione della ciliegia.

New entry Marianna Bosco, capolista e candidata a sindaco nella passata legislatura nella lista di sinistra "Per una svolta in Comune" con deleghe ai lavori pubblici, cultura, diritto alla casa e servizio idrico.

Terreni si è tenuto per sé l'assetto del territorio, il bilancio, finanze e programmazione strategica, sicurezza e protezione civile, politiche socio-sanitarie, mobilità e trasporto pubblico locale.

Novità assoluta per il Comune, due deleghe ai consiglieri Marco Mori alla partecipazione e a Valerio Bandini per l'agricoltura.

Nella lettura del programma di governo, approvato con 12 voti favorevoli e 5 astenuti (lista antiastensione) la rivalorizzazione del polo industriale di Perignano, il rilancio delle Terme, l’apertura di un ufficio e interventi per l’agricoltura e politiche di incremento al turismo per i borghi.

La lista di minoranza “antiastensione” con cinque consiglieri e capitanata da Tommaso Costa ha assicurato che vigilerà senza fare sconti.

Si ricorda che Terreni ha ottenuto 4.027 voti, pari all'80,2%, mentre la lista Costa ha ottenuto il 19,81% pari al 995 voti, mentre le schede bianche sono state 585 e le nulle 931.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Emergenza Covid, mentre la Toscana va verso la terza settimana consecutiva di zona gialla ci sono alcuni territori ancora a rischio
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Attualità