comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PONTEDERA14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 22 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump se ne va, il mondo può tirare un sospiro di sollievo

Spettacoli giovedì 13 giugno 2019 ore 09:40

"Tranquilli, ride' 'un costa 'na cea”

Stasera in scena "Down per un giorno" alle Quattro Strade di Perignano. Reciteranno i ragazzi della Mayor Von Frinzius. L'ingresso è gratuito



CASCIANA TERME LARI — "Tranquilli, ride' 'un costa 'na cea". Con questo spot la compagnia teatrale dei ragazzi Mayor Von Frinzius invitano allo spettacolo che questa sera metteranno in scena nello spazio dell’Associazione 4 Strade di Perignano.

Lo spettacolo si chiama "Down per un giorno" e la regia è di Lamberto Giannini. Saranno proposti estratti del loro ultimo spettacolo "A mezzanotte".

Mayor Von Frinzius è una compagnia di ragazzi la maggior parte disabili, nata oltre 20 anni fa e che negli ultimi anni lavora stabilmente al teatro Goldoni di Livorno. Alcuni di questi ragazzi sono conosciuti al grande pubblico grazie alla collaborazione con Paolo Ruffini che dopo avere scritto "La sindrome di UP", ha realizzato un film con loro. 

Il film parla della felicità che le persone con sindrome di down sono in grado di trasmettere.

"Lo spettacolo di stasera è molto particolare – dice il Presidente dell’Associazione 4 Strade Marco Pugliesi - perché gioca sulle emozioni e coinvolgerà il pubblico facendolo sentire a proprio agio e facendolo divertire ascoltando le battute di chi scherza sulla propria condizione”.

“La compagnia è già stata nostra ospite nel novembre scorso – dice ancora Pugliesi - e l’Associazione ha deciso di invitarli di nuovo al nostro giugno teatrale perché è veramente una esperienza indimenticabile e da non perdere”.

L'ingresso è libero.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Cronaca