QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°31° 
Domani 16°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 17 luglio 2019

Attualità giovedì 10 maggio 2018 ore 14:00

Ultima fase per la gestione dei cimiteri

Il percorso partecipativo si è concluso. Considerazioni del presidente e del fondatore del comitato "no forno" prima della decisione finale



CASCIANA TERME LARI — Martedì 8 maggio, nel salone delle terme a Casciana, si è svolta la serata conclusiva del percorso partecipativo per la gestione dei servizi cimiteriali voluto dalla amministrazione comunale e gestito dalla Sociolab.

Ora, la Sociolab redigerà un rapporto che consegnerà al Sindaco Mirko Terreni  attraverso il quale sarà possibile esaminare i dati e le osservazioni dei presenti alle ultime due serate “Scenari” e “Raccomandazioni”.

Si ricorda che precedentemente a queste due serate conclusive, sulle opinioni e incertezze dei cittadini scaturiti dei tavoli di lavoro, è stata predisposta una guida informativa distribuita a tutte le famiglie.

Gli scenari illustrati sulla situazione cimiteriale sono cinque, che a grandi linee si possono riassumere così: scenario 0: andare avanti sulla situazione attuale; scenario 1: appaltare i servizi cimiteriali; scenari 2, 3, 4 far costruire un tempio crematorio a Lavaiano, Casciana Terme o Lari, in cambio della manutenzione di tutti i cimiteri del Comune.

Intanto il “comitato no forno” nato a Lavaiano per contrastare l’eventuale costruzione del tempio continua con le raccolte delle firme.

“Ne sono state raccolte ancora 210 in meno di una settimana- dice Marco Santini fondatore del gruppo – che vanno ad aggiungersi alle altre 1300 già depositate in Comune”

Secondo il portavoce Santini "il percorso partecipativo è stato voluto fortemente dall'amministrazione comunale mentre sarebbe bastato un confronto sincero e schietto con il primo cittadino che invece non ci è stato mai concesso e – continua Santini – il comitato ha preso la decisione di disertare i due eventi a Casciana Terme, facendosi rappresentare da tre membri, per dimostrare che oltre i cittadini convinti per il “no” sarebbe stata scarsa la partecipazione di altri e quindi il fallimento totale del percorso partecipativo".

"Il percorso è concluso ma il Comitato non solo non si è sgretolato – conclude Santini – ma è più forte di prima e la convinzione di contrastare la costruzione del tempio si è addirittura consolidata e resterà attivo anche nel caso in cui il forno non venga costruito, come presidio e controllo della vita democratica".

Dello stesso parere è anche il Presidente del comitato Paolo Bendinelli che giudica insufficiente la partecipazione dei cittadini al di fuori del comitato no forno per far prendere al sindaco la decisione di costruire sul territorio un impianto di cremazione.

E aggiunge: "Mai, nemmeno per un gesto di semplice cortesia, siamo stati consultati prima di prendere una di queste decisioni che, chiaramente, sono alla base di processi condivisi e anche del rispetto che normalmente si riserva alle parti coinvolte. Il Comitato No Forno ha partecipato con impegno a tutte le fasi, numerosissimi agli incontri pubblici, mai una assenza al tavolo di preparazione della guida, leader nella discussione, nella proposta degli argomenti da trattare e nel contributo di conoscenza apportato, disponibilità illimitata, rispetto per tutti gli interlocutori. La metodologia applicata dalla società di gestione di questo percorso ci ha lasciato insoddisfatti e delusi”

Il Presidente Paolo Bendinelli a nome del comitato fa appello al sindaco perché abbandoni la proposta di far costruire un tempio crematorio che divide la popolazione anche alla luce dei dati sulla salute emersi durante il percorso che necessitano di attenzione e di accettare invece una delle soluzioni alternative che semplificherebbero la gestione dei cimiteri.

La redazione ha chiesto anche al primo cittadino di formulare una sua dichiarazione alla fine del percorso partecipato, ne siamo ancora in attesa, ma sarà pubblicata appena in nostro possesso.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità