Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:PONTEDERA18°28°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 02 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tamberi e Jacobs i piedi sulla sedia, l'emozionante discorso ai compagni

Attualità martedì 15 giugno 2021 ore 10:24

Arpat alla Grillaia, gli esiti del controllo

I sopralluoghi e i campionamenti effettuati nell'area della discarica erano previsti nell'ambito dell'Autorizzazione integrata ambientale



CHIANNI — Sopralluoghi e campionamenti di Arpat alla discarica della Grillaia, oggetto di una Autorizzazione integrata ambientale per la messa in sicurezza definitiva e il ripristino ambientale.

Dai controlli, spiega l'Agenzia regionale per la protezione ambientale, è emerso che "Attualmente i conferimenti di rifiuti non sono ancora iniziati, perché la ditta sta ancora ultimando le operazioni preliminari, dedicate ad allestire le opere necessarie all’avvio della fase di coltivazione", che "Presso l'installazione è implementato un Sistema di gestione ambientale conforme alla normativa" e che "Il biogas estratto è avviato interamente a termodistruzione", poiché "Non supera la soglia stabilita (125 Nm3/h di biogas) per la praticabilità tecnica del recupero energetico". Per quanto riguarda l'amianto, Arpat spiega che  "Potrà essere accettato, solo se confezionato, in modo tale da impedire la dispersione in aria della fibra libera".

"Il controllo documentale relativo alla gestione dei rifiuti - aggiunge l'Arpat- non ha evidenziato alcuna criticità. Sostanzialmente la ditta spedisce all'esterno, come rifiuto, solo il proprio percolato".

Arpat ha effettuato inoltre campionamento degli 8 piezometri di monitoraggio per il controllo delle acque sotterranee.  "Le analisi - spiega l'Agenzia- hanno evidenziato, per 2 piezometri, la presenza di cloruro di vinile e benzene, di cui si ritiene scontata la natura antropica dovuta all'attività passata. Al riguardo è stato richiesto alla ditta un approfondimento di indagine. E' stato effettuato il campionamento del percolato dalle cui analisi è scaturita la presenza di una elevata carica contaminante, frutto di un’attività degradativa ancora particolarmente sviluppata. Tale fenomeno, inusuale per una discarica di questa età, è probabilmente legato sia alla natura del rifiuto conferito, che comprendeva anche rifiuti industriali, sia alle condizioni di saturazione eccessiva, che hanno interessato per un lungo periodo la discarica".

Gli esiti dell’attività di controllo sono stati inviati alla Regione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuove positività in 6 comuni del territorio. Non si registrano nuovi decessi collegabili al virus. In Toscana i nuovi positivi sono 702
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Maria Grazia Balbiani Ved. Priami

Domenica 01 Agosto 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

STOP DEGRADO

Cronaca