Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PONTEDERA13°27°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Attualità mercoledì 16 giugno 2021 ore 09:23

Grillaia, il Comune non aderisce a ricorso a Tar

Il fatto è stato reso noto dal comitato "Stop Grillaia", che ha promosso un ricorso su base popolare chiedendo anche l'appoggio istituzionale



CHIANNI — "275 firme dei Cittadini di Chianni non sono servite a far cambiare idea alla Giunta Comunale."

Lo dice il comitato Stop Grillaia, che ha promosso un ricorso al Tar contro la delibera della Giunta regionale che autorizza il conferimento di 270mila metri cubi di amianto e che, di fatto, dà il via libera alla riapertura dell'impianto per la sua messa in sicurezza.

"In data 4 giugno il Sindaco Giacomo Tarrini ha fatto protocollare la risposta formale della Giunta di Chianni alla petizione popolare che chiedeva al Comune di aderire al Ricorso al TAR", spiega il Comitato.

"Di questa risposta ci colpiscono alcuni passaggi", spiega il comitato:"Si ribadisce che il Comune non intende aderire al ricorso al TAR perché ne avrebbe avuto Titolo Primario e quindi non sarebbe possibile “rientrare dalla finestra dopo non essere entrati dalla porta”. E perché il Comune di Chianni non è voluto “entrare dalla porta” quando ne avrebbe avuto titolo? Per due motivi secondo quanto riportato: il primo è “perché era emersa la possibilità concreta di un Riesame del Provvedimento, come da Mozione del Consiglio Regionale appoggiata e fortemente voluta dai Consiglieri del territorio”. Tuttavia come più volte fatto notare al Sindaco e agli Assessori, Il ricorso non avrebbe affatto inficiato le trattative di rinegoziazione con le istituzioni regionali, ma avrebbe anzi dato potere contrattuale al Comune di Chianni proprio nella negoziazione. Il secondo motivo è legato “all’incertezza dell’esito del Giudizio Amministrativo che avrebbe riguardato un atto corretto in sé e pertanto non giuridicamente contestabile”. Su questo punto vorremmo sapere dal Sindaco Tarrini se “Abbiamo evidenza della pronuncia dell’Ufficio Legale? Un parere scritto e protocollato? “ . Perché invece a noi risulta che lo stesso Studio Legale consultato dal Comune di Chianni sia uno degli Studi che si era offerto al Comitato per presentare ricorso al TAR". 

“Detto questo - aggiunge il Comitato - "Sembra emergere dalla petizione che il ricorso proposto da un gruppo di due cittadini si basi essenzialmente su una Sentenza del Consiglio di Stato che è intervenuta su un caso analogo”. Questa è una deduzione della Giunta ma totalmente infondata. D’altronde la stessa Giunta non può essere a conoscenza delle motivazioni esatte del Ricorso al TAR avendo essa rifiutato in più di una occasione di prendere visione del Ricorso stesso. Nello specifico, la Sentenza del Consiglio di Stato viene anche citata in modo erroneo, poiché in essa non si parla di ampliamenti ma sancisce il divieto di messa in sicurezza per l’allontanamento della acque meteoriche attraverso ulteriore apporto di rifiuti, che è un caso analogo a quello della Grillaia."

"La Giunta di Chianni, sulla materia della Grillaia, ha preso decisioni unilaterali, senza mai coinvolgere la cittadinanza, conducendo negoziazioni con la Regione Toscana e con la vecchia e nuova proprietà, consultando non si sa quali avvocati che gli avrebbero consigliato di non aderire al TAR e chissà quali consulenti gli avrebbero invece consigliato di assecondare il piano della nuova proprietà. Tutto questo mentre molti cittadini e Amministrazioni limitrofe si sono chiaramente espressi contro la riapertura con parole e azioni, sia di carattere civile sia di adesione al ricorso al TAR e sia nei confronti della politica regionale", conclude il comitato.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vigili del Fuoco sul posto per spegnere il rogo. Una persona ustionata è stata soccorsa dal 118. Ad andare a fuoco una tappezzeria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità