Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:25 METEO:PONTEDERA13°27°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 22 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie, la lava continua ad avanzare a La Palma: ecco come distrugge una piscina

Attualità sabato 18 luglio 2020 ore 12:28

Unione e Grillaia, Tarrini fa il punto

Giacomo Tarrini
Giacomo Tarrini

Sul Parco Alta Valdera: "L'ente è sciolto". Sulla discarica: "Dobbiamo in primis acquistare o espropriare l'area, poi parleremo del resto"



CHIANNI — Giacomo Tarrini, primo cittadino di Chianni è intervenuto per fare il punto su due situazioni che riguardano il suo Comune: lo scioglimento dell'Unione Parco Alta Valdera e la trattativa per far diventare pubblica la discarica della Grillaia 

Sul Parco Alta Valdera: "Se due Comuni escono (Peccioli e dopo Terricciola, ndr) l’unione si scioglie. Nel novembre 2019 su sollecitazione del nostro Comune c'era la volontà di rivedere alcune cose, in primis riportare i bilanci in proprio, visto che noi gestivamo quelli di tutti e quattro gli enti". 

"Ci eravamo dati appuntamento a marzo, poi c’è stata l’emergenza sanitaria, infine il sindaco di Peccioli Macelloni ha fatto la sua dichiarazione di uscita. Visto la non obbligatorietà di fare convenzioni per i Comuni sotto i 5mila abitanti e visto che i matrimoni non si fanno per forza e neanche per convenienza ben venga questa volontà di separarci. Ci metteremo a un tavolo per capire quali settori conviene tenere insieme. L'importante è che continuiamo ad avere una visione condivisa di territorio".

Sulla discarica della Grillaia: "Noi abbiamo sempre informato i cittadini e i comitati. Invito tutti a stare tranquilli, l'amministrazione è seria e sta affrontando seriamente il problema, nell’interesse e nel benessere della comunità sia dal punto di vista della salute, dell'economia e del turismo".

"I temi da superare sono tre: il primo scalino è superare è acquisire o espropriare il sito, che è privato, grazie a una scellerata scelta politica di 35 anni fa. Il privato ad oggi ha l'autorizzazione a svolgere un progetto preciso (i nuovi conferimenti, ndr). E' inutile parlare se quella al momento è casa degli altri". 

"Il secondo scalino è la messa in sicurezza e riprofilatura della collina che al momento presenta un avallamento importante".

"Il terzo scalino è quello di trovare risorse, si parla di diversi milioni di euro, per il post mortem della discarica".

"Se la Regione sostiene questa operazione proprietario del sito diventerebbe il Comune di Chianni, questo sito vuol dire accollarsi degli oneri. Stiamo lavorando sodo per vedere se si attiva questo meccanismo di acquisto o esproprio. Appena saprò qualcosa di certo - ha concluso Tarrini - informerò tutti. Mi dispiace leggere sui social post di ex amministratori sulla Grillaia. Il vero problema di questo sito è che c’è stata sempre fatta una grande speculazione in passato".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un noto imprenditore è deceduto per un malore improvviso ieri. Lavorava nel campo della ristorazione, a Casciana aveva gestito una pizzeria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Lavoro