QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°17° 
Domani 15°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 24 ottobre 2019

Attualità martedì 25 novembre 2014 ore 15:30

​Colletta alimentare in 48 supermercati pisani

Parte sabato 29 novembre l’iniziativa del Banco Alimentare. I volontari raccoglieranno la spesa per chi non può permettersela



PONTEDERA — Sabato 29 novembre, per la diciottesima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, ad attendere chi vorrà fare la spesa anche per i meno fortunati, ci saranno più di 135mila volontari in pettorina gialla della Fondazione Banco Alimentare Onlus, che inviteranno chi entrerà nei supermercati ad acquistare e donare cibi a lunga conservazione come alimenti per l’infanzia, riso, olio, legumi, sughi, pelati, tonno e biscotti che andranno distribuiti alle quasi 9mila strutture caritative in Italia tra mense, centri d'accoglienza e comunità per minori.

In provincia di Pisa saranno 48 i supermercati coinvolti, fra le catene Conad, Esselunga, Carrefour, Lidl, Penny, Eurospin, Panorama. Dell’Unicoop Firenze, invece, ha aderito solamente uno dei 23 punti vendita in zona. “Quindi – ha precisato il responsabile del Banco Alimentare per la Valdera Eugenio Leone – per questo Natale in provincia di Pisa prevediamo di distribuire meno della metà di prodotti, rispetto alle 82 tonnellate raccolte l’anno scorso e donate ai 66 enti convenzionati”.

“Un italiano su dieci soffre di povertà alimentare – ha spiegato Leone – in soli sette anni la povertà assoluta è quasi triplicata, siamo passati da 2,4 milioni di persone nel 2007 a 6 milioni di poveri nel 2013, persone che sono incapaci di sostenere la spesa minima per alimentazione, casa e vestiti”.

Le associazioni locali che si occuperanno prima della raccolta e poi della distribuzione sono la Misericordia, la San Vincenzo De Paoli, Fratres, Centro Apostolico Fonte di Vita, Centro per la Vita. “Una rete associativa forte e organizzata – ha commentato l’assessore al sociale di Pontedera Marco Cecchi – capace di raccogliere ogni anno una quantità straordinaria di cibo e creare un’iniziativa che ha un valore sia concreto che simbolico, un momento in cui si pensa anche agli altri e la comunità si apre”.

“La colletta fa bene a tutti – ha commentato un altro responsabile del Banco Simone Genovesi – sia a chi riceve che a chi dona, perché rende la società più solidale”.

Questo importante evento, che gode dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e del Patrocinio di Expo Milano 2015, é frutto anche della collaborazione dell’Esercito Italiano e la partecipazione di decine di migliaia di volontari aderenti all’Associazione Nazionale Alpini, alla Società San Vincenzo De Paoli, alla Compagnia delle Opere Sociali e ai Distretti italiani del Rotary International.



Tag

Manovra, Fioramonti: "Sono preoccupato, risorse per la scuola sembrano poche"

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Politica

Sport

Lavoro