QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 21°36° 
Domani 22°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 25 giugno 2019

Attualità lunedì 08 giugno 2015 ore 16:15

Ciliegia d'Oro, bis dell'azienda Caprai

Il sindaco Mirko Terreni e l'Azienda Caprai

Gli agricoltori di Casciana Alta hanno vinto il premio della tradizionale sagra per il secondo anno consecutivo. Miglior stand a Il Poderino



CASCIANA TERME LARI — L’ambito primo premio della Ciliegia d’oro è stato assegnato per il secondo anno consecutivo all’azienda agricola dei fratelli Caprai di Casciana Alta.

Sul palco a ritirare il prestigioso riconoscimento consegnato al termine della Sagra sono saliti Samuele e Sandro, i nipoti dei titolari, che ormai da qualche anno sono alla guida dell’azienda.

L'azienda, pluripremiata nelle passate edizioni, ha ricevuto in questa edizione anche la pergamena per le migliori qualità di cuore e celeste.

Il premio per il miglior stand è andato invece all'azienda agricola Il poderino.

Dieci i premi assegnati, di cui otto alle aziende migliori produttrici delle diverse qualità, uno al miglior stand e la ciliegia d’oro alla migliore in assoluto in tutti i parametri.

Un riconoscimento è stato consegnato anche ai comitati e alle associazioni che hanno collaborato attivamente nella realizzazione della festa.

Ogni pergamena è stata consegnata ai produttori da parte di un rappresentante delle istituzioni: sindaco, assessori, forze dell’ordine, Terme di Casciana.

Hanno fatto da cornice i Musici e sbandieratori M. Neri della contrada Il viale di Perignano, presentati dai commercianti di Lari, nelle cui file si sono esibiti anche l’assessore Matteo Cartacci e il piccolo Gabriele Antonelli.

Sul palco anche i giocatori della contrada San Martino del Gioco del ponte di Pisa e il suo magistrato.

Di particolare interesse, l’intervento di Flavio Ceccarelli, agronomo, presidente della giuria per l’assegnazione dei premi alle ciliegie che ha spiegato i criteri del funzionamento della Commissione. “Non abbiamo trascurato il parametro sapore, dice Ceccarelli, chiamando ad esprimersi due cittadini comuni, e abbiamo potuto constatare che il loro giudizio ha coinciso pienamente con il parere dei tecnici, a conferma che la qualità è un unico parametro, da qualsiasi punto di vista la si giudichi”.

Sul palco anche Enrico Barsacchi, unico membro rimasto in vita tra i fondatori della Sagra delle ciliegie che ha definitivamente chiarito un dubbio che da anni anima discussioni tra i cittadini. “No cari signori, dice Barsacchi, la prima sagra delle ciliegie non è datata 1956, ma 1957, e che questa sia la 59’ edizione è dovuto al fatto nel 1957 ci sono state due edizioni, la prima e la seconda”.

Per le vie del borgo, tantissime bancarelle, Paco Paquito, caccia al tesoro, attività per bambini, mostre, musica e tanto altro e in teatro Loris Seghizzi e Scenica Frammenti con i ragazzi delle seconde classi A e B della scuola media Salvo D’Acquisto in un laboratorio di teatro “Il paese dei pinocchi”, un progetto di attività ludo/didattica per insegnare ai bambini ad ascoltare, ad essere meno timidi, e perché no, anche un progetto di avvicinamento al mondo del teatro e scoprire nuovi talenti.

Il sindaco Mirko Terreni ha ringraziato tutti coloro che hanno collaborato, a vario titolo, nella realizzazione di questa manifestazione e tutti coloro che si impegnano nelle innumerevoli attività culturali sul territorio per mantenerle vive nel tempo.

“Vi aspetto tutti alla 60’ edizione della Sagra, nel 2016”, dice Edoardo Donati neo-presidente della Vivilari, stanchissimo ma felice, che al primo anno di esperienza è riuscito a organizzare una festa curata nei minimi particolari, con tantissimi spettacoli per tutti i gusti, e che è stato ripagato dall’eccellente risultato.

Ecco di seguito i premi consegnati ai produttori della sagra delle ciliegie di quest'anno:

Per la varietà marchiana premiata l’azienda agricola Barsottini

Per le varietà cuore e celeste premiata l’azienda agricola Caprai

Per le varietà sweet heart premiata l’azienda Zaupa Luca

Per le varietà gambo lungo premiata l’azienda agricola Fornaciari

Per le varietà ferrovia e nuova star premiata l’azienda agricola D’alonzo

Per le varietà van premiata l’azienda agricola Campani

Per le varietà morella premiata l’azienda agricola Bernardeschi

Per le varietà crognola premiata l’azienda agricola Gonnelli

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Spettacoli

Cronaca

Spettacoli