comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°28° 
Domani 18°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 15 luglio 2020
corriere tv
Antonio Razzi ‘imita' il Gladiatore Russell Crowe (con una pentola in testa)

Attualità mercoledì 18 gennaio 2017 ore 17:15

Carismi, offerta dalla cordata De Bustis

Il banchiere romano ha un passato in Banca 121, Deutsche Bank e Mps. Il piano industriale è stato discusso con interesse dall'ad Gronchi



SAN MINIATO — Ha un nome e un passato importante il portabandiera della nuova offerta sulla scrivania di Carismi. E' quello del banchiere romano Vincenzo De Bustis, 66 anni. Ieri Carismi aveva smentito la possibilità di cambiare destinazione e divenire un'assicurazione in seguito all'offerta di Barent's, fondo anglo panamense che si occupa di assicurazioni e che entrerebbe eventualmente in conflitto con Cattolica assicurazioni che detiene alcune quote di Carismi.

Dagli uffici di Palazzo Formichini, oltre a smentire il cambio di destinazione della banca, ieri avevano anche sottolineato come le offerte al vaglio fossero tre, ovvero quella di Barent's, quella di Interritus, a dire il vero ora un po' più distante e quella di De Bustis.

Le trattative tra De Bustis e la banca del cuoio sarebbero a uno stato avanzato e le due realtà si sarebbero già incontrate più volte. De Bustis ha un passato molto importante, dal 1992 al 2000 è stato direttore generale della Banca 121 poi amministratore delegato di Monte dei Paschi di Siena (2000-2003) e successivamente di Deutsche Bank, dal 2003 fino al 2008. 

Della cordata di De Bustis non si conoscono gli investitori né l'ammontare dell'offerta, che comunque si aggira tra 150 e 180 milioni, ovvero la cifra stabilita da Bankitalia per ricapitalizzare la banca del cuoio e metterla in sicurezza.

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità