Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:02 METEO:PONTEDERA15°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 19 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità domenica 25 ottobre 2020 ore 07:00

​Da Pontedera al mondiale

Marcello Lippi tra Ulivieri e Franconi

Marcello Lippi ha annunciato l'addio come allenatore dopo quasi 40 anni. Dai granata del presidente Edilio Pellinacci dopo una luminosa carriera cominciata in riva all'Era e terminata in Cina.



PONTEDERA — Mister - gli chiedemmo per prima cosa quanto arrivò a Pontedera dalla Sampdoria dove era allenatore delle giovanili - anche lei manderà in campo i suoi giocatori con la fame?. "No no, li farò mangiare il giusto...".

Visto il maledetto virus e la stagione cattiva che ha finora imperversato, per questa settimana abbiamo scelto di parlare di sport raccontando l'esperienza pontederese di Marcello Lippi, prelevato dalla Sampdoria dal ds granata Nelso Ricci che convinse il presidente Edilio Pellinacci a puntare sul viareggino dopo la sfortuna, e qualcosa di più per un arbitraggio un po' sospetto, dell'anno prima col quinto posto. Ma perché la domanda sulla fame? Semplice: l'allenatore precedente, Giorgio Canali che è stato tre volte con i granata, mandava i giocatori in campo con la fame - soltanto una tortina qualche ora prima - perché, spiegava, "con la fame si diventa più aggressivi". E forse, chi sa, la strategia contava, visto che i granata arrivarono da soli 5 punti dal Siena promosso.

Lippi arrivò a Pontedera 35 anni fa esatti (1985). Poi allenò altre squadre, Siena, Pistoiese e Carrarese, Lucca in B fino all'approdo in A con Bergamo e Napoli per poi passare alla Juventus. Dove rimase per 8 campionati che che fruttarono 5 campionati vittoriosi, Coppe, Champions e così via. Infine, 2006, la vittoria mondiale dell'Italia in Francia e quindi le vittorie in Cina. Più di questo è difficile, anche se è possibile, visto, ad esempio, i 5 campionati, le coppe e via e via, vinti dal livornese Allegri.

Il 26 aprile del 2010, quando venne a Pontedera per un incontro con gli allenatori, Lippi disse ai giornalisti che "pur non avendo avuto particolari successi a Pontedera - 6° posto in classifica - Pontedera mi è rimasta nel cuore". Di quell'incontro alla sala Carpi resta una foto con Ulivieri e l'allora assessore allo sport, Matteo Franconi, ai fianchi di Lippi.
Detto ciò, l'allenatore pontederese è stato la punta massima dei successi pontederesi nel calcio. 

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore rilevate 25 nuove positività al coronavirus in Valdera. I dati della Ausl Toscana nord ovest anche su ricoverati e vaccinazioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità