QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°20° 
Domani 12°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità mercoledì 10 giugno 2015 ore 13:30

Dai Fratres un defibrillatore per la scuola

I rappresentanti dell'associazione lo hanno consegnato a quelli dell'istituto comprensivo King. Il dispositivo verrà posizionato alle elementari Corsi



CALCINAIA — Con il defibrillatore donato ieri mattina dal Gruppo Fratres all'istituto comprensivo King la scuola diventa più sicura, nella speranza di non aver mai bisogno di quel dispositivo salvavita.

La consegna ufficiale si è tenuta in sala Orsini, di fronte agli alunni delle classi quarte e quinte della scuola primaria Corsi di Calcinaia, dove il defibrillatore verrà posizionato.

Si tratta di un ulteriore investimento nella prevenzione, dopo varie iniziative di sensibilizzazione sui temi della sicurezza e sull’uso di dispositivi salvavita tenuti sul territorio oltre che il posizionamento da parte del Comune, a partire dal 2011, di defibrillatori in diverse zone: in municipio, alla polizia municipale, al Palazzetto dello Sport, nella palestra delle scuole medie di Calcinaia, in quella di via Genova a Fornacette, allo stadio e, di recente, alla Canottieri Cavallini.

Alla cerimonia di consegna hanno partecipato il presidente Fratres Calcinaia Mirko Dei, gli altri rappresentanti del gruppo Odra Bolognesi, Ida Diamante e Lucia Donnoli, il dirigente scolastico Luca Pierini, il sindaco Lucia Ciampi e l’assessore alle politiche sociali Giuseppe Mannucci.

“Il defibrillatore che oggi doniamo alla scuola – ha commentato Dei – è stato acquistato grazie al contributo che la Regione corrisponde all’Associazione Fratres quando i nostri iscritti vanno a donare sangue. Per cui la donazione è doppiamente utile perché oltre a fare un gesto di solidarietà nei confronti di tutti coloro che, per vari motivi, hanno bisogno di sangue e plasma, permette anche ad associazioni come la nostra di poter avere contributi che possiamo devolvere a persone che sono in difficoltà oppure destinare direttamente per l’acquisto di beni che verranno messi a servizio di tutta la nostra comunità, come appunto il defibrillatore”.

Il personale docente ha già seguito i corsi di formazione organizzati dalla scuola e dal Comune sull’uso del dispositivo.

“Si tratta di un bellissimo gesto compiuto da un’associazione del nostro territorio a cui siamo davvero grati per aver pensato a questa iniziativa – ha commentato il primo cittadino – temi come la salute, la sicurezza, la legalità, l’educazione civica devono far parte del bagaglio formativo di ogni alunno ed è compito degli insegnanti trattarli durante l’orario scolastico naturalmente non tralasciando le materie che fanno parte del vostro programma di studi. Per cui – ha concluso il Sindaco rivolgendosi ai ragazzi – ascoltate sempre i vostri docenti e cercate e di approfondire anche in famiglia gli spunti che potete avere da giornate come questa”.



Tag

Berlusconi: «Non volevo, ma sarò in piazza Lega contro il carcere per gli evasori»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Lavoro