QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°32° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 24 agosto 2019

Politica lunedì 01 giugno 2015 ore 12:45

Day after, le dimissioni di Nocchi

"Ho subito una sconfitta politica, ottenendo un risultato al di sotto delle mie aspettative" dice l'ormai ex segretario provinciale del Pd



PISA — Francesco Nocchi, all'indomani della tornata elettorale che lo ha visto arrivare quarto tra i candidati Consiglieri pisani più votati con circa 6000 voti, rassegna le dimissioni da segretario provinciale del Pd.

Questo il comunicato in cui commenta i risultati delle urne e spiega la decisione di dimettersi:

In queste elezioni la provincia di Pisa ha dato ancora una volta il suo grande contributo al Pd e alla coalizione guidata da Enrico Rossi, in un clima politico assai difficile.

Ringrazio tutti: naturalmente ci tengo a ringraziare coloro che mi hanno aiutato in questa campagna elettorale ed i quasi 6000 elettori che hanno espresso una preferenza personale nei miei confronti.

Alle ragazze ed ai ragazzi con cui ho diviso tanti chilometri e tanta parte del mio percorso politico va tutto il mio affetto e la mia riconoscenza. Non ce l'abbiamo fatta, ma dalle sconfitte si riparte con più convinzione e più determinazione senza abbandonarsi allo scoramento.

Sono tuttora convinto che la battaglia politica, che ho voluto condurre in questa campagna senza paracadute e pur essendo assolutamente consapevole di tutti i rischi, era una battaglia necessaria, sia per affermare un ruolo di Pisa e della Toscana costiera nella costruzione di una regione in grado di funzionare effettivamente come soggetto politico unico, sia nell'affermazione di un metodo di direzione politica del partito fondato su un'effettiva condivisione e sulla ricerca del dialogo anziché sulla rottura sociale. La validità di questi obiettivi è confermata anche dai dati generali del voto sia a livello locale che nazionale. Dobbiamo valutare bene il senso del voto e del non voto.

Come candidato, ho subito una sconfitta politica ed ho ottenuto un risultato al di sotto delle mie aspettative.

Credo sia naturale rassegnare le mie dimissioni da Segretario provinciale del Pd di Pisa, dimissioni che sarebbero state automatiche in caso di elezione, per incompatibilità tra i ruoli di consigliere e segretario. Continuerò ovviamente ad essere un militante del Pd ed a prestare il mio impegno sulle battaglie politiche che ritengo necessarie.

Faccio i miei auguri agli eletti. Lascio, a partire proprio dalla neo consigliera regionale Alessandra Nardini, un gruppo dirigente ed un quadro di amministratori rinnovato ed affermato”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Cronaca

Attualità