QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°17° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 12 novembre 2019

Attualità mercoledì 11 marzo 2015 ore 17:30

Ecco i Caffè Scienza della scuola in Valdera

Al via, alla biblioteca comunale Gronchi, una serie di incontri con i ragazzi delle classi IV e V dei licei Classico e Scientifico. Ospiti prestigiosi



PONTEDERA — Gli spazi della biblioteca trasformati in Caffè, luogo di conversazione intrattenimento e musica, scambio di saperi, nello spirito del “Caffè” settecentesco che risveglia gli intelletti e consente ai partecipanti di ragionare sui segreti del mondo indagati dalla scienza.

Anche quelli più inaccessibili come i risultati della ricerca che da sessant’anni si sviluppa al Cern di Ginevra e porta, ad esempio, alla scoperta del Bosone di Higgs.

Tutto questo opera soprattutto dei ragazzi delle classi IV e V dei Licei Classico e Scientifico di Pontedera, con le loro presentazioni e le esercitazioni pratiche ai computer della biblioteca, seguiti dagli insegnanti A.M. Gennai, A. Messina, J. Rozzo, F. Prosperi, D. Ronca.

Mettendo a frutto anni di relazioni dell’istituto XXV aprile con il Cern di Ginevra e con la collaborazione del prof. Vitaliano Ciulli, ex studente dell’Istituto, oggi professore di Fisica e Astronomia, all’Università di Firenze e membro dell’esperimento Cms al Large Hadron Collider di Ginevra.

Seguita da un pubblico attento e partecipe la bella conferenza del prof. Luigi Rolandi, Senior Research Physicist al Cern e professore alla Scuola Normale di Pisa: nel presentare il lavoro, l’entusiasmo e le modalità del fare scienza al Cern di Ginevra, anche il Bosone di Higgs è diventato meno lontano e il discorso scientifico più accessibile alla quotidianità di tutti nelle sue ricadute sulle nuove tecnologie di comunicazione, quelle dell’alta velocità, quelle che dalla conoscenza del mondo delle particelle derivano nuove opportunità di diagnosi e cura delle malattie.

E il sapere si è presto tramutato in dialogo e conversazione, un momento piacevolmente ospitato nell’accogliente spazio della Biblioteca, accompagnato dal caffè offerto dalla Cittadella. E si è fatto musica e danza nella prestazione del gruppo “Alpha Waves” del Liceo Classico e nel concerto conclusivo di Lorenzo Masoni, studente del medesimo Liceo, esecutore di musiche da lui stesso composte e dedicate appunto alle “particelle”.

L’iniziativa, organizzata dal Cred, strumento operativo in campo scolastico dell’Unione dei Comuni della Valdera, in collaborazione con la Rete di scuole della Valdera “Costellazioni” e la biblioteca “Giovanni Gronchi”, proseguirà nei prossimi mesi con i Caffè Scienza che saranno organizzati dagli altri Istituti Superiori di Pontedera.

Per un’idea di scuola come creatività, produzione diretta di cultura e dialogo con la comunità: la scuola che si fa “caffè”, sveglia di razionalità e condivisione di saperi.



Tag

#Theblackout, la campagna contro l'alcol alla guida: «Ecco come ho ucciso il mio miglior amico»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità