comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17° 
Domani 19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 03 aprile 2020
corriere tv
Il racconto: «Ho dovuto piangere mio padre recluso in quarantena. È morto da solo»

Attualità giovedì 27 febbraio 2020 ore 14:53

"Vogliono farci smettere di andare a caccia"

Il consigliere regionale ex Lega, Salvini: "La caccia è identità e tradizione dei singoli territori. Al voto difenderò i nostri valori fino in fondo"



FIRENZE — Intervento pro caccia del consigliere regionale ex Lega, Roberto Salvini. Oggi appartenente al gruppo misto, Salvini proviene però dalla Lega Caccia, ed è sempre stato vicino a questo argomento. 

"Se noi continuiamo su questa strada ci vedremo sempre più ridurre gli spazi e le possibilità di caccia – ha detto Salvini – La Regione Toscana ne sta facendo di tutti i colori: nelle zone umide vogliono aumentare l’estensione di protezione, vedi il padule di Fucecchio; ci sono già le proposte di abolire gli animali vivi in gabbia, a danno di chi pratica la caccia con i richiami vivi; ci tolgono i finanziamenti destinati a incrementare la nobile stanziale per dirottarli in tutte le direzioni. Qual è la caccia del futuro per i toscani? Il bracconaggio? O ci vogliono indirizzare tutti solo verso gli ungulati che sono così dannosi all’agricoltura?".

"La caccia è frammentata in mille specializzazioni legate al territorio in cui viviamo, e ogni territorio ha la propria tradizione sviluppata in secoli di vita in equilibrio con l’ambiente – ha aggiunto il consigliere – Lungo la costa si facevano le cacce a mare, all’interno la caccia ai trampolieri e all’allodole, sulle prime colline ai tordi, alla nobile stanziale e alla piccola selvaggina, sulle montagne la parata, le correnti di passo e la lepre, in Maremma la caccia con i chioccolatori, nel Basso Senese il capriolo e la nobile. E la lista sarebbe ancora lunghissima, fatta di infinite usanze locali. Tutto questo è questo è identità e tradizione che piano piano ci stanno togliendo".

"È una tradizione che è stata trascritta sui libri, ha valicato i confini della Toscana e rimane ancora, tanto che da sempre molti cacciatori del Nord Italia hanno l’ambizione di venire a passare una settimana venatoria qui – ha concluso Salvini – Quindi le pesanti limitazioni della Regione avranno un impatto negativo anche sul poco turismo venatorio rimasto. Insomma, voglio farci smetterci di andare a caccia. La prossima settimana voteremo per la modifica alla legge regionale. Sarò in aula al fianco dei cacciatori toscani per difenderli fino in fondo".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità